Econopoly


Numeri idee progetti per il futuro

31 Maggio 2018

La speculazione colpisce chi si mostra debole e incompetente. De Gasperi lo sapeva

scritto da

Non è così semplice entrare nel merito e prendere posizione sullo scontro che si è consumato domenica 27 maggio fra il capo dello Stato e i partiti che detengono la maggioranza relativa in Parlamento e prendere una posizione. Gli studi giuridici portano a propendere per il supporto alla condotta del capo dello Stato, sia per una questione formale (spetta a lui la nomina dei ministri), ma soprattutto per ragioni di metodo. La scelta di un nome non gradito al Presidente non può portare ad uno scontro frontale, teso a voler dimostrare la supremazia di un potere su un altro, senza un tentativo di mediazione o di negoziazione. Perché...

31 Maggio 2018

Cinque motivi per cui più debito è il male, spiegato ai dilettanti della politica

scritto da

Quest’anno le Considerazioni finali del governatore della Banca d’Italia sono cadute in un momento di grandi tensioni politiche e finanziarie, per cui l’attenzione dedicata dall’opinione pubblica è stata molto inferiore al solito. Tutti gli italiani sono concentrati sul nuovo governo, se nascerà, sulle prossime elezioni (scampate quelle in ciabatte a fine luglio), sull’andamento dei mercati dei titoli di Stato, subissati dalle vendite e con prezzi in calo nonostante i forti acquisti della Bce (nella settimana 21-25 maggio gli acquisti sono stati pari a 3,628 miliardi contro 3,382 della settimana precedente), accusata di non...

30 Maggio 2018

L'ingenuità dei miniBot nel famoso Contratto fra Salvini e Di Maio (li rivedremo?)

scritto da

L'autore di questo post è uno storico contributor di Econopoly noto su Twitter come Roundmidnight; è consigliere di amministrazione in una istituzione finanziaria oltre che investment advisor - L’ambizioso “Contratto di governo per il cambiamento”, sottoscritto dai rappresentanti politici della Lega e del Movimento 5 Stelle, mostra come la coalizione che si apprestava a governare aveva un approccio disinvolto verso il ruolo della moneta, di una banca centrale indipendente e i principi di contabilità pubblica, ingenuamente ritenendo che tale tipo di approccio potesse essere risolutivo per il paese. Come può intuire chi ha...

30 Maggio 2018

Battere la crisi: tre rischi e due mosse per chi vuole vedere più in là dell'estate

scritto da

Scritto con Damiano Terziotti e Gianmario Cinelli A prima vista, la crisi dell’Italia è politica - prima che istituzionale ed economica. La decisione del presidente della Repubblica di opporsi alla nomina a Ministro dell’Economia di Paolo Savona prefigura un periodo di tensione che finirà per dividere il Paese in “Élite” e “Popolo”, “Europeisti” e “Sovranisti”. Inevitabilmente, noi tutti ci troveremo costretti ad attribuirci una di queste soffocanti etichette, pur avvertendo di non appartenervi fino in fondo. Da un lato starà chi crede - con il presidente Mattarella -  nell’irreversibilità dell’euro e...

29 Maggio 2018

Sovranità? Breve promemoria per quelli che la dittatura dello spread

scritto da

Vorrei ricordare alle forze politiche che oggi insorgono contro la “dittatura dello spread”  e la “perdita di sovranità”, contro  la finanza internazionale e la Germania,  e a quelle che si apprestano a votare contro il premier incaricato Cottarelli, quanto segue: tra maggio e dicembre 2018 verranno a scadere titoli di debito pubblico per 208 miliardi e 196 milioni di euro (293 miliardi fino ad aprile 2019, fonte Tesoro), che rappresentano circa il 12 percento (16,7 percento) del PIL previsto per il 2018. Se gli investitori dovessero decidere di non rinnovare i titoli che hanno sottoscritto che giungono a maturità, lo Stato...

29 Maggio 2018

L’introduzione della GDPR può mettere fuorilegge la Blockchain?

scritto da

Oramai tutti sappiamo che il 25 maggio 2018 ha rappresentato il “giorno del giudizio” almeno per il garante della privacy. Infatti è entrato in vigore il famoso GDPR di cui numerosi autori si sono occupati, una novità che sicuramente non è sfuggita a chi, come spesso capita, trovandosi iscritto a diverse newsletter o servizi di informazione in generale, ha registrato un notevole traffico sulla propria casella email di comunicazioni provenienti perfino da mittenti o servizi di cui si scordava l’esistenza. Diversi gli stili utilizzati e la richiesta, talvolta, di azioni quali confermare di essere proprio sicuri di voler ricevere...

29 Maggio 2018

Digital Transformation e PMI: Houston, abbiamo un problema

scritto da

L'autore di questo post è Alessandro Rimassa, Direttore e co-fondatore della Talent Garden Innovation School. Rimassa è uno dei massimi esperti italiani in digital transformation, open innovation e startup e siede nel board del Global Innovation Management Institute di Boston. È autore di sei libri, tra cui "Generazione Mille Euro" (Rizzoli), romanzo cult tradotto in sette lingue e diventato un film - Piccole e medie imprese italiane in stato confusionale. Non riescono a fare digital transformation per mancanza di competenze (il 43%), ma nel 45% dei casi fanno formazione una o zero volte all’anno e nel 38% gli investimenti in...

28 Maggio 2018

Spread, chi lo manovra? Facciamo un po' di chiarezza

scritto da

L’autore di questo post è Francesco Mercadante, analista del linguaggio e analista economico-finanziario. È stato consulente del Garante dei Diritti dei Detenuti della Regione Sicilia e docente di Analisi dei Testi presso l’Università degli Studi di Palermo. È autore di saggi su Linguaggio ed Economia Ogni qual volta in cui uno scottante tema d’economia incontra i social network, gli utenti diventano, immediatamente e, forse, senza rendersene conto, protagonisti d’una sorta di sanguinosa e frenetica caccia alle streghe: tutti in preda alla smania di mandare a morte un colpevole, che, tuttavia, nella maggior parte dei...

27 Maggio 2018

La credibilità del contratto Salvini-Di Maio e le poesie di Andreotti recitate da Bucci

scritto da

Pubblichiamo un post di Fedele De Novellis, partner ed economista senior di REF Ricerche – I programmi di politica economica producono i propri effetti sull’economia anche attraverso i cambiamenti nelle aspettative che da essi derivano. In taluni casi il cambiamento delle attese può produrre effetti sostanziali sul comportamento degli operatori economici. È anche per questo motivo che il contratto Salvini-Di Maio sulla politica economica del prossimo governo rappresenta de facto il primo provvedimento di politica economica del nuovo Governo. Esso avrà riflessi sui comportamenti dei cittadini e delle imprese, sui rapporti con...

26 Maggio 2018

Vivi (e in salute) quasi per sempre, che grande affare l'industria della longevità

scritto da

Sapevamo per certo di dover morire e pagare le tasse. Il XXI secolo ci ha regalato un’altra certezza: diventeremo sempre più vecchi. Chiunque ci scommettesse sopra vincerebbe. Tutte le proiezioni demografiche, soprattutto nei paesi più ricchi, disegnano società popolate da anziani divenuti ormai maggioranza relativa, con i giovani (sempre meno) a doversene far carico, sostenendo con il loro lavoro sistemi previdenziali e sanitari che rischiano di esplodere sotto la pressione del silver tsunami, come lo chiama un consorzio di ricercatori che di recente ha pubblicato un’analisi molto istruttiva su quella che è stata definita...