Tortuga

Tortuga è un think-tank di studenti di economia nato nel 2015. Attualmente conta 42 membri, sparsi tra Italia, Francia, Belgio, Inghilterra, Germania, Austria, Senegal e Stati Uniti. Scrive articoli su temi di economia, politica e riforme, ed offre alle istituzioni un supporto professionale alle loro attività di ricerca o policy-making.
16 Ottobre 2018

Tutele crescenti indietro tutta, un disastro per noi giovani

Alcune settimane fa la Corte costituzionale ha dichiarato incostituzionale il meccanismo di indennizzazione per i licenziamenti illegittimi previsto dal Jobs Act: le cosidette tutele crescenti. La notizia è passata in secondo piano rispetto al dibattito sull'aggiornamento del Def, ma è in realtà fondamentale per lo sviluppo del paese. Le tutele crescenti prevedevano in caso di licenziamento economico illegittimo un’indennità uguale a due mesi di stipendio per ogni anno di anzianità (con un minimo di 6 ed un massimo di 36 mensilità). Secondo la Corte, un'indennità crescente in ragione della sola anzianità di servizio è contraria...

12 Settembre 2018

Una proposta a Tria per riformare l'Irpef

Come riformare il sistema contributivo italiano e, in particolare, l’IRPEF? Come rendere la tassazione più equa nei confronti dei lavoratori autonomi? Come combattere evasione e precariato? Sono tutti temi centrali della campagna elettorale e dell’attuale compagine di governo: la proposta della flat tax da parte della coalizione di centro-destra e il ddl dignità del ministro Di Maio sono due esempi lampanti. Perciò è importante approfondire quali siano le problematiche e quali possano essere le possibili soluzioni per combattere questi fenomeni. In occasione di Hackitalia, un evento organizzato il primo febbraio 2018 da Tortuga,...

17 Luglio 2018

Ragioni e torti di Trump sul protezionismo

* Con la collaborazione di Edoardo Capomolla La virata protezionista americana, con l'imposizione di dazi del 25% sull'acciaio e 10% sull'alluminio e minacce di dazi per 150 miliardi su importazioni dalla Cina, ha colto molti di sorpresa. La maggior parte degli economisti e dei politici vede sotto una cattiva luce queste misure. Come mai? L'avversione ai dazi è largamente dovuta alle teorie economiche sul protezionismo, da Ricardo e Heckscher-Ohlin fino alle più recenti di Krugman e Melitz. La teoria classica sostiene che gli scambi internazionali permettono un maggiore grado di libertà per le economie aumentando il potenziale...

03 Luglio 2018

Donne e lavoro 4.0, il gap di genere si può colmare. In tre mosse

In Italia, la percentuale di 30-34enni con un titolo di studio terziario è del 32,5% per le donne rispetto al 19,9% per gli uomini (Istat 2017) e le performance accademiche femminili sono migliori a parità di percorso di studi (Almalaurea 2017). Subito dopo la laurea, il divario si ribalta: solo il 59,2% delle donne neolaureate lavora contro il 64,8% per gli uomini (Istat 2017). Soprattutto nel caso delle donne quindi parte del capitale umano maggiormente qualificato si disperde e con esso si perde un potenziale incremento nella produttività e nei consumi di prodotti e servizi, sia generici grazie all’aumento di famiglie a doppio...

09 Giugno 2018

Scuola, ecco cosa vuol dire la nomina di Marco Bussetti al MIUR

Tortuga è un think-tank di studenti di economia nato nel 2015. Attualmente conta circa 50 membri, sparsi tra Italia, Francia, Belgio, Inghilterra, Germania, Austria, Senegal e Stati Uniti. Scrive articoli su temi di economia, politica e riforme, ed offre alle istituzioni un supporto professionale alle loro attività di ricerca o policy-making -  La scelta di una figura tecnica per la guida del MIUR suggerisce un mandato limitato alla revisione de La Buona Scuola. Ma nasconde due grandi pericoli: che si amplifichino le tendenze regionaliste e che si mettano a rischio le risorse dedicate all’istruzione. Il Grande Assente La scuola...

25 Maggio 2018

La privacy è un diritto o un bene economico?

Dopo gli entusiasmi degli anni ’90, il crack dei primi anni 2000, la nascita dei social network nello scorso decennio e la loro diffusione capillare nella quotidianità di miliardi di persone, internet sta pian piano svelando un volto che forse non avremmo voluto conoscere. Un volto fatto di grandi giganti del web e di sfruttamento, di acquisizione a volte anche indebita di dati e di un loro utilizzo sicuramente non trasparente. Sembrava il paradiso, invece era il far west. E come nel far west, i cittadini hanno bisogno di protezione contro i soprusi che vengono loro perpetrati nella realtà virtuale. La protezione dei propri dati e la...

04 Maggio 2018

Il reddito di cittadinanza tramonta in Finlandia, potrebbe funzionare in Italia?

Sembra che l’esperimento di reddito di cittadinanza finlandese non avrà un futuro oltre il periodo di prova stabilito. Secondo l’OCSE però potrebbe funzionare meglio in Paesi come il nostro, con sistemi di redistribuzione contorti e parzialmente regressivi. Rimangono forti dubbi sulla sua efficacia nel ridurre la povertà.     Ma è lo stesso reddito di cittadinanza dei 5S? No, quello finlandese è un esperimento di reddito di cittadinanza (anche chiamato reddito di base) nel senso proprio del termine, ovvero una somma forfettaria e incondizionata elargita alla platea di riferimento (in questo caso, in quanto esperimento, a...

11 Aprile 2018

Rilanciare la produttività, ecco la sfida chiave della nuova legislatura

Dopo qualche settimana di silenzio da elezioni, ricominciamo a parlare di produttività. Una parola che, forse a causa di strumentalizzazioni o errori dell’oramai ex-establishment, alle orecchie del lettore sembra spesso sinistra, come fosse un richiamo coercitivo a lavorare di più, quando invece rappresenta l’esatto contrario: la capacità di ognuno di noi di valorizzare le proprie competenze, il proprio impegno, il proprio lavoro. La produttività di un paese è non a caso fortemente correlata al livello dei salari, allo sviluppo culturale, alla mobilità sociale. A che punto siamo in questo senso in Italia? Cosa è stato fatto e...

09 Gennaio 2018

Bonus o no, un piano per fare più figli è la priorità della prossima legislatura

La legge di bilancio approvata definitivamente lo scorso 23 dicembre dal Senato ha rifinanziato solo in parte il cosiddetto Bonus Bebè, ovvero l’assegno che dal 2015 veniva erogato per 36 mensilità alla nascita o all’adozione di minore. Nel 2018, i nuovi Bonus saranno erogati solo per il primo anno di vita o adozione, non più per i primi tre. Sarà da vedere se la prossima legislatura si impegnerà a finanziare, e se per uno o più anni, lo strumento. Negli ultimi cinque anni si è osservata l’istituzione di numerosi strumenti nati con l’idea di essere di sostegno alla natalità. Bonus Baby Sitter, Bonus Bebè, Family Card,...

22 Dicembre 2017

Foodora, Glovo e le altre. Il lavoro cambia ma i diritti non si calpestano

Se c’è un mercato in Italia e in tutto il mondo che non conosce crisi è quello della ristorazione. Nelle famiglie italiane si cucina sempre meno per via di ritmi di lavoro sempre più serrati, crescita dell’occupazione femminile e necessità di accontentare tutti (vegani, vegetariani, celiaci, ecc.), mentre nei ristoranti si festeggia per l’aumento dei clienti. I ristoratori, però, non sono gli unici ad esultare: a brindare sono anche le piattaforme di food delivery, che, come si può vedere nel grafico, hanno visto un aumento esponenziale dei loro clienti. Sempre più italiani preferiscono ordinare il proprio pasto...