25 Maggio 2022

Green QE: verso un'economia sostenibile nonostante la guerra

scritto da

Post di Aina Turillazzi per Neos, think magazine di studenti universitari –  Politica valutata: Allentamento quantitativo (in inglese, quantitative easing (QE)) per ridurre il flusso di emissioni e lo stock di transizione del carbonio atmosferico. Una delle più grandi sfide del XXI secolo è quella di contrastare l'aumento della temperatura globale, in gran parte determinata da un incremento esponenziale delle emissioni di gas serra, come conseguenza dell'espansione della produzione mondiale, avvenuta a partire dalla rivoluzione industriale. Con l’ambizioso obiettivo di contenere la crescita della temperatura media globale al...

02 Dicembre 2021

Perché le aperture domenicali non hanno ucciso il lavoro nel commercio

scritto da

Post di Vilma Djala per Neos, think magazine di studenti universitari -  Politica valutata: la regolamentazione delle aperture domenicali. Obiettivo: deregolamentazione delle aperture dei negozi durante i giorni festivi Impatto: La deregolamentazione degli orari di apertura, in particolare, l’apertura domenicale dei negozi in Italia ha portato a ricadute positive sul livello di occupazione e del numero di negozi, oltre ad un aumento salariale per i dipendenti a tempo indeterminato. In Italia, ad aver avviato il processo di deregolamentazione delle aperture domenicali è stata la cosiddetta “Legge Bersani” che ha...

05 Novembre 2021

Perché il federalismo senza responsabilità fiscale non funziona

scritto da

Post di Andrea Pradelli, laurea magistrale in Economia e Scienze Sociali all’Università Bocconi, e PhD student in Economics and Management all'Università di Trento -  Politica valutata: Riforma federale belga (1993) e accordo Lambermont (2001) Obiettivo: Transizionare con successo ad uno Stato federale. Impatto: La riforma del 1993, che attribuiva agli enti locali autonomia di spesa ma non potere di riscossione delle imposte (Vertical Fiscal Imbalance), ha avuto un impatto negativo sulla crescita economica. Dopo la riforma del 2001, che attribuiva responsabilità fiscale agli enti locali, questo impatto negativo è svanito;...

05 Aprile 2021

Buone intenzioni, effetti negativi: migranti e soccorso nel Mediterraneo

scritto da

Post a cura di Neos Magazine scritto da Emil Bandoni, studente della laurea magistrale in finanza quantitativa all’Università di Torino e Senior Allievo in economia al Collegio Carlo Alberto; ha studiato alla ISEG di Lisbona ed è attualmente alla KU Leuven -  Politica valutata: Operazioni SAR di iniziativa italiana ed europea nel Mar Mediterraneo Obiettivo: Salvataggio dei migranti in difficoltà nel tentativo di raggiungere l’Europa Impatto (inatteso): aumento delle traversate in condizioni marittime avverse e transizione verso barche più instabili. L’impatto sulla riduzione delle morti in...

25 Febbraio 2021

Un bilancio della riforma Brunetta della PA ora che è tornato ministro

scritto da

Post di Alessandro Guidi Batori per Neos, think magazine di studenti universitari. Alessandro è collaboratore parlamentare e ha conseguito un master of arts in Public administration management all'università LUISS Guido Carli - Politica valutata: Legge 6 agosto 2008, n. 133; legge 4 marzo 2009, n. 15; decreto legislativo 27 ottobre 2009, n. 150 (provvedimenti costituenti la cd. Riforma Brunetta). Obiettivo: Incrementare la produttività della pubblica amministrazione mediante riduzione del tasso di assenteismo. Impatto: Moderatamente positivo. Introdotti criteri di accountability, trasparenza, e di pianificazione delle performance...

04 Marzo 2020

Un grande ritorno, gli 80 euro (che diventano 100). Faranno il miracolo?

scritto da

L’autore di questo post è Andrea Pradelli, laurea magistrale in Economia e Scienze Sociali all'Università Bocconi, redattore de Gli Immoderati e autore per Neos Magazine - Politica Valutata: bonus 80 euro Obiettivo: ridurre il cuneo fiscale e rilanciare i consumi Impatto: Cuneo fiscale ridotto di 2,3 punti percentuali, consumi aumentati di 3,5 miliardi, redditi individuali cresciuti del 2,7%, reddito disponibile familiare dell’1,1%, tasso di povertà ridotto dello 0,6%. Vantaggi soprattutto per la classe media. Riduzione dell’impatto dell’IRPEF, ma alte aliquote marginali e scarso incentivo al lavoro. Problemi di...

21 Febbraio 2020

Quando il sussidio per trovare un lavoro funziona. Il caso della 407/90

scritto da

L'autore di questo post è Nicola Lipari. Studente del MSc in Economics and Social Sciences all'Università Bocconi, Nicola è un classe 1996. Lavora come 'intern' nell'ufficio per il finanziamento allo sviluppo sostenibile del Dipartimento affari economici e sociali dell'ONU e precedentemente ha lavorato come assistente di ricerca a diversi progetti a Kampala e a Milano - Politica Valutata: sussidio stabilito dalla legge 407/90 per le assunzioni a tempo indeterminato di lavoratori disoccupati da più’ di due anni in vigore fino al 2014, nelle regione del sud Italia Obiettivo: Incentivare il ritorno nel mercato del lavoro della...

06 Febbraio 2020

Sorpresa, con i fondi europei la produttività aumenta (perfino) al Sud

scritto da

L'autore del post è Pietro Lombardi, 26 anni, laureato in Ingegneria Civile per l’Ambiente e il Territorio presso l'Università degli Studi di Salerno, amministratore L.P.G. Costruzioni e Coordinatore Istituto Liberale Campania - Politica valutata: Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) nel sud Italia. Obiettivo: aumento della coesione economica, sociale e territoriale, tra regioni e stati membri dell’Unione Europea. Impatto: ad un aumento del 10% della spesa per le infrastrutture corrisponde un aumento medio dello 0,3% del fattore di produttività nelle regioni meridionali. I fondi strutturali rappresentano uno...

29 Maggio 2019

Piazze, scuole e parchi servono davvero a rilanciare l’economia locale?

scritto da

L'autore del post è Federico Loreti, studente di economia politica (MSc) presso la London School of Economics and Political Science (LSE), già laureato in economia aziendale e management a ESCP. Scrive per Neos Magazine Politica valutata: progetti di riqualificazione e rigenerazione urbana in città di piccole e medie dimensioni (dai diecimila ai cinquantamila abitanti) del Centro-Nord durante il periodo 2008-2012. Obiettivo: Migliorare le condizioni fisiche e socio-economiche delle realtà urbane aumentando la qualità media delle abitazioni private e riqualificando spazi e servizi di pubblico interesse, per favorire lo...

03 Gennaio 2019

Gli incentivi fiscali nell'edilizia migliorano davvero i conti dello Stato?

scritto da

L'autore del post è Alessandro Dario Lavia, studente del secondo anno magistrale di Economics presso l'Università degli Studi di Torino. Scrive per Neos Magazine - Politica valutata: incentivi fiscali per il recupero e la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio Obiettivo: aumento degli investimenti e delle entrate dello Stato Effetto: incerto. Si è riscontrato un aumento della domanda, ma le cause sono controverse Gli incentivi fiscali volti a stimolare il recupero e la riqualificazione energetica del patrimonio edilizio sono stati previsti per la prima volta nel 1998. In particolare dal 2007 (1), durante la...