16 Giugno 2019

Credito d'imposta e compensazione, altro che minibot!

scritto da

L’autore di questo post è Costantino Ferrara, vice presidente di sezione della Commissione tributaria di Frosinone, giudice onorario del Tribunale di Latina, presidente Associazione magistrati tributari della Provincia di Frosinone – La prossima proposta per risolvere il debito pubblico italiano sarà cedere “Parco della Vittoria” al miglior offerente, ovvero cedere quello che, al celebre gioco del Monopoli, è l’asset di maggior valore. Sembra una battuta. E lo è. Tuttavia, argomenti similari vengono spesi e considerati ultimamente: e non per battuta. Il tema ridondante nelle cronache politiche ed economiche delle...

13 Giugno 2019

Nuova rottamazione, facciamo chiarezza sul perché non è sufficiente

scritto da

L’autore di questo post è Costantino Ferrara, vice presidente di sezione della Commissione tributaria di Frosinone, giudice onorario del Tribunale di Latina, presidente Associazione magistrati tributari della Provincia di Frosinone – La rottamazione ter, il provvedimento principale di attuazione della cosiddetta “pace fiscale” prevista nel contratto di Governo gialloverde, ha avuto grande successo, facendo rientrare molte somme nelle casse dell’Erario, altrimenti difficilmente recuperabili. Con questo provvedimento, lo ricordiamo, era possibile pagare le vecchie cartelle di Equitalia (Agenzia delle Entrate Riscossione)...

11 Giugno 2019

Minibot come cartolarizzazioni? Spieghiamo perché non è vero

scritto da

L’autore di questo post è Massimo Famularo, investment manager esperto in crediti in sofferenza (Npl) – Con un salto logico, degno dell'azzeccagarbugli di manzoniana memoria, il parlamentare leghista Borghi ha sostenuto che i minibot non costituiscono debito aggiuntivo, ma di fatto realizzano una cartolarizzazione del debito esistente. Si tratta di una difesa in extremis a fronte del commento del presidente della BCE, Mario Draghi, che ha dichiarato pubblicamente come l’iniziativa proposta dalla lega possa costituire o, una moneta alternativa, nel qual caso sarebbe illegale, o debito aggiuntivo, nel qual caso sarebbe...

08 Giugno 2019

Non basta essere povero per avere il reddito di cittadinanza

scritto da

L’ultima relazione annuale di Bankitalia contiene un breve approfondimento che ci consente di fare le prime osservazioni sugli esiti concreti, molto istruttivi, del reddito di cittadinanza. La banca ha svolto un parallelo fra l’istituto dei reddito di inclusione (ReI) e il reddito di cittadinanza (RdC) che ci consente di osservare diverse peculiarità del nuovo strumento di contrasto alla povertà, uno dei quali è particolarmente interessante. Per dirla con le parole di Bankitalia “la platea dei potenziali aventi diritto all’RdC coincide solo in parte con quella degli individui classificabili come poveri assoluti”. Come dire:...

06 Giugno 2019

Acquistare BTp non è più soltanto una questione di spread

scritto da

L'autore del post è Giovanni Pesce, presidente di Fugen Sicav Raif - Il dibattito sullo spread è sempre di grande attualità, sembra che parlarne non ci basti mai. Già un’altra volta mi ero espresso sul fatto che le oscillazioni di questo differenziale non dipendono dallo scenario politico del nostro Paese quanto dal fatto che, cambiando lo scenario politico, cambiano gli obiettivi e le priorità. E se questi obbiettivi e priorità sono ampliare il debito pubblico, racimolare qualche euro dai pensionati e insultare i creditori, la conseguenza più immediata è un peggioramento della credibilità economica di questo Paese,...

31 Maggio 2019

Minibot, la moneta parallela che ci spinge fuori dall'euro

scritto da

La storia di cui bisogna parlare oggi è quella di un mosaico spaventoso. Ogni mosaico richiede l’allineamento di molte tessere, ma soltanto chi non vede il disegno generale può giudicare un'inezia l’allineamento di singole tessere. Negli ultimi giorni, probabilmente corroborata dal successo elettorale alle europee, la Lega sembra aver fatto uno scatto nel progetto mai troppo nascosto di uscita dell’Italia dall’euro (o quantomeno di minaccia dell’uscita) attraverso un “piano B” che spesso sembra essere a tutti gli effetti un “piano A” che prevede una serie di mosse che finiscono per creare le condizioni per un...

31 Maggio 2019

Mina minibot, che succede se il governo fa sua la mozione della Camera?

scritto da

Pubblichiamo un contributo di Guido Iodice, coautore di Keynes Blog - Grazie alla mozione approvata all’unanimità dalla Camera martedì 28 maggio, si torna a parlare di minibot, una proposta contenuta nel contratto di governo e cara alla Lega di Salvini. I minibot, vale a dire “titoli di Stato di piccolo taglio” nelle intenzioni dovrebbero fungere da “moneta complementare”. Il meccanismo funzionerebbe in questo modo: lo stato pagherebbe gli arretrati verso le imprese attraverso l’emissione di questi titoli di stato che, poiché di piccolo taglio, potrebbero essere utilizzati al posto della vera moneta. Con i minibot le...

08 Maggio 2019

I miliardi che ci costano il caro spread e i dibattiti no euro

scritto da

Fra le tante informazioni contenute nell’ultimo rapporto sulla stabilità finanziaria di Bankitalia, vale la pena spendere qualche minuto per approfondire gli annessi e i connessi del caro spread che ancora ci affligge. Il costo, vale a dire, misurato col differenziale fra Btp e Bund tedesco, che gli investitori ci chiedono per comprare i nostri titoli di stato e che inevitabilmente si trasmette a tutto il sistema Italia lungo la curva dei tassi di interesse. Un costo che è cresciuto notevolmente nell’ultimo anno. Ma prima di osservarne quantità ed esiti, vale la pena guardare alle cause. Nella prima metà dell’anno il nostro...

11 Aprile 2019

Come valutare il proprio Fondo Pensione? Ecco il caso dei giornalisti

scritto da

I fondi pensione vengono spesso definiti, magari giornalisticamente, come un bene comune, una sorta di bene pubblico che va tutelato. Più precisamente, però, degno di tutela è il risparmio previdenziale che, in particolare nel nostro Paese, risulta fortemente penalizzato da un diffuso gap di alfabetizzazione finanziaria che può essere colmato anche grazie all’attività divulgativa e di approfondimento dei media e dunque anche dal lavoro dei giornalisti. A tal proposito, quanto rende il Fondo Pensione complementare dei giornalisti? Questa forse è la prima domanda che sorge quando un aderente, o potenziale tale, si accosta al...

08 Aprile 2019

Ecco perché un lavoratore italiano su tre è a rischio povertà

scritto da

La lettura dell'ultima survey che Ocse ha dedicato al nostro paese ci ricorda una caratteristica della nostra economia che la descrive meglio di ogni altra: la quota crescente di lavoratori a rischio povertà. Vale la pena approfondire perché il rapporto ci aiuta a individuare alcune delle cause di questa singolarità. La situazione è rappresentata dal grafico sotto. In sostanza quasi un lavoratore su tre in Italia è a rischio di povertà o di esclusione sociale. Pure ammettendo che tali rilevazioni siano discutibili, rimane il fatto che nel confronto internazionale l'Italia viene dopo Turchia e Grecia per la quantità di lavoratori -...