16 Ottobre 2020

Dieci mosse per allontanare lo spettro del lockdown

scritto da

Lo spettro del lockdown si aggira per l’Italia e per l’Europa. Ancora una volta il dilemma è tra tutela della salute e tutela dell’economia, già messa a dura prova dalla prima ondata. Ci sono delle azioni che si possono fare subito per provare a frenare una curva esponenziale e cercare di prevenire ora i danni all’economia che potremmo ritrovarci di nuovo a contare dopo? Secondo me sì. Con una serie di misure che in un paio di settimane potrebbero essere realizzate, avendo un ampio mandato a farle e - soprattutto - la volontà politica. 1. Portare il numero dei tamponi effettuati a 400mila al giorno, usando massicciamente...

16 Ottobre 2020

Perché lo smart working non diventi il greenwashing del lavoro

scritto da

Post di Elisabetta Calise, HR business partner. Avvocato. Fa parte del board esecutivo della Scuola di Politiche – Oltre agli effetti sulla vita quotidiana e ai poteri straordinari riconosciuti a esecutivo e regioni, la proroga dello stato d’emergenza fino al 31 gennaio 2021 avrà inevitabili conseguenze sulle modalità di lavoro che interesseranno all’incirca 8,2 milioni di italiani (fonte Eurostat). 

“Smart working” scala la classifica delle parole che più hanno plasmato la descrizione del lavoro nel 2020. Con una felice metafora qualcuno ha detto che "non si può rimettere il dentifricio nel tubetto" e c’è...

14 Ottobre 2020

New normal, vale più la consapevolezza o la competenza?

scritto da

L’autore di questo post, Silvano Joly,è in Centric Software dal 2016. Ha ricoperto posizioni di sales leadership presso Innovation leaders come PTC, Reply, Sap e Dassault Systemes. Oltre che con grandi società ha lavorato con Aziende pre-IPO, start up e collabora con varie università italiane. Mentore pro-bono di start-up high-tech è da sempre amico della Piccola Casa della Provvidenza (Cottolengo), il più antico istituto dedicato all’assistenza di persone con gravi disabilità – Antonio De Curtis, in arte Totò, divise l’umanità in due categorie di persone con una magistrale definizione: “gli uomini sono quegli esseri...

09 Ottobre 2020

Banche ed emergenza sanitaria, la strada dei sussidi è quella sbagliata

scritto da

Uno delle criticità più rilevanti, che rischia di minare il percorso di ripresa dell’economia europea nella delicata fase successiva alle misure di lockdown, riguarda l’elevato numero di possibili fallimenti e inadempienze su crediti attesi per i prossimi mesi. Le stime più conservative della BCE prevedono crescita fino a 1400 miliardi per lo stock dei nuovi crediti deteriorati, mentre un sondaggio realizzato dalla società di consulenza PWC quantifica fino a 100 miliardi i volumi attesi per il nostro paese nei prossimi 12-18 mesi. Il fenomeno è preoccupante per diversi motivi: da un lato, il prodotto interno lordo registra...

06 Ottobre 2020

Perché l'avanzo primario è importante, falsi miti ed errate concezioni

scritto da

Post di Luca Giangregorio dottorando in Social Sciences presso l’Università Pompeu Fabra di Barcellona e Ivan Giovi laureato magistrale in Economia presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore e analista presso l’Osservatorio Globalizzazione, entrambi collaboratori di Kritica economica. Nel contributo pubblicato qui su Econopoly l’11 settembre, in risposta al contributo pubblicato invece l’8 settembre di Enrico Mariutti, all’autore Fabrizio Ferrari preme per dimostrare come l’Italia sia una irrimediabile cicala, tema che è stato oggetto anche di ampio dibattito su Kritica economica. Con questo contributo, il nostro...

01 Ottobre 2020

Se non ora, quando? L’occasione da non mancare per il rientro dei cervelli

scritto da

La pandemia da Covid-19 ha innescato una crisi economica paragonabile a quella della Grande Depressione degli anni venti. Nel 2020 si è assistito ad una contrazione dell’attività economica in doppia cifra in gran parte dei Paesi sviluppati e nei mercanti emergenti. Per il 2020, il Fondo Monetario Internazionale stima una contrazione del GDP nell’ordine del 5% a livello globale. La crisi occupazionale che ne deriverà, e che come al solito seguirà quella economica, avrà effetti molto pesanti dal punto di vista sociale. A fronte di questa crisi, c’è stata una risposta di politica economica imponente a livello globale, con...

25 Settembre 2020

Senza le banche e la borghesia commerciale, meno cultura in Italia

scritto da

Si sente dire “banconota” e il pensiero corre immediatamente alla cartamoneta, cioè a uno strumento di pagamento emesso dalle banche centrali che abbia corso legale e valore di scambio. In realtà, c’è molto di più e, in genere, non s’immagina che il denaro e la sua circolazione possano essere all’origine della lingua e della cultura italiane. Molto probabilmente, nel parlare di “origini”, siamo stati alquanto generosi, è vero, ma, di fatto, non ci si può sottrarre a un’evidenza storica: la floridezza economica della Firenze dei grandi banchieri, i Peruzzi, i Bardi, gli Acciaiuoli, nel XIII e nel XIV secolo,...

25 Settembre 2020

Programma di riforma 2020: fusioni e innovazione passando per le filiere

scritto da

Post di Eva Bredariol, avvocato Ph.D. specializzata in reti d'impresa e socia di Eutopian - Osservatorio europeo sull’innovazione democratica - “È assolutamente necessario evitare che la crisi pandemica, inserendosi su un contesto di scarso dinamismo economico del Paese, nonché di complessi cambiamenti geopolitici a livello mondiale, sia seguita da una fase di depressione economica. Non vi è tempo da perdere, e le notevoli risorse che l’Unione Europea ha messo in campo devono essere utilizzate al meglio.” Il PNR 2020 (Programma Nazionale di Riforma 2020), preso l’abbrivo nelle battute introduttive con questo monito,...

18 Settembre 2020

Come il Covid-19 ha aumentato le disuguaglianze tra generazioni

scritto da

L'autore di questo post, Nicolò Fraccaroli, è Postdoctoral Research Associate alla Brown University presso il Watson Institute for International and Public Affairs a Providence, Stati Uniti. Ha un dottorato in economia presso l’Università di Roma Tor Vergata e un Master in politica economica europea presso la London School of Economics. Ha lavorato alla Banca centrale europea nel team di affari europei e internazionali e alla Banca d’Inghilterra sulle riforme post-Brexit. – Nel dibattito italiano sulle politiche di contenimento del Covid-19 l’argomento “giovani” è emerso principalmente in chiave critica, focalizzandosi...

01 Settembre 2020

Nel triangolo della leadership: una questione (anche) di forma

scritto da

Nel mio post precedente ho proposto alcune definizioni di due termini vitali nella quotidianità delle organizzazioni: potere e leadership, partendo dal presupposto che non condivido gli approcci che tendono a contrapporre questi termini e, nella stragrande maggioranza dei casi, ad attribuire un significato negativo al primo, positivo al secondo (posizioni sintetizzabili nella formula: più leadership e meno potere). Ho precisato come, nella mia visione, quello di leadership non sia un concetto contrapposto a quello di potere, ma una delle sue forme. Più precisamente, la leadership è una forma di potere basata su uno scambio di...