22 Settembre 2020

Triplicati in un decennio. La grande abbuffata globale di buyback

scritto da

In tempo di Covid, e quindi di grandi sovvenzioni pubbliche alle imprese in difficoltà, diventa interessante osservare, come ha fatto la Bis, la Banca dei regolamenti internazionali con sede a Basilea, nella sua ultima Rassegna trimestrale, se e in che misura siano cambiate le politiche delle grandi aziende che già nell’ultimo decennio si sono segnalate per una tendenza rimarchevole: il triplicare dei buyback, ossia i riacquisti di azioni proprie da parte delle aziende. Poiché il discorso ha diverse sfumature tecniche, meglio dedicare qualche riga a spiegare bene le premesse. Quanto a molti effetti pratici, un buyback somiglia a...

21 Settembre 2020

Patto di stabilità e semestre europeo sono morti. La Ue sarà più federale?

scritto da

L’inadeguatezza del Patto di Stabilità e Crescita (SGP – Stability and Growth Pact) era da tempo uno di quegli elementi su cui quasi tutti in Europa concordavano, ma sul quale era molto complicato metter mano per ottenere un cambiamento che fosse non solo sostanziale ma anche migliorativo. Un’unione monetaria priva di capacità fiscale, in cui capitali, merci e persone circolano liberamente, può reggere solo se vi è un coordinamento tra le varie economie. Questo coordinamento in Europa si basa sui parametri del SGP, che non sono sempre stati gli stessi nel tempo. All’inizio ve ne erano sostanzialmente due: i famosi rapporto...

16 Settembre 2020

La verità sul Mes è come il quarto segreto di Fatima

scritto da

L’autore di questo post è Costantino Ferrara, vice presidente di sezione della Commissione tributaria di Frosinone, già giudice onorario del Tribunale di Latina, presidente Associazione magistrati tributari della Provincia di Frosinone – Correva l’anno 1917, quando in una remota località del Portogallo centrale, la Madre Vergine diede inizio alle sue rivelazioni, poi divenute celebri come “i tre segreti di Fatima”. Ora, a distanza di oltre cento anni da quegli accadimenti, sembra una prospettiva concreta il doversi affidare all’intervento divino, per scoprire una verità più che mai celata: quella sul MES! "MES si,...

11 Settembre 2020

Il vittimismo dell'Italia cicala e il mito dell'avanzo primario

scritto da

Post di Fabrizio Ferrari, laureato magistrale in Economics presso l’Università Cattolica di Milano - Nel suo intervento dell’8 settembre, Enrico Mariutti espone alcuni dati intesi a confutare quella che etichetta come “la narrativa della cicala e della formica: l’Europa del nord laboriosa e risparmiosa chiamata a salvare i cugini mediterranei, fannulloni e spendaccioni”. Senza entrare nel merito della ricostruzione che Mariutti propone della recente storia politica italiana e della globalizzazione, mi preme unicamente far notare alcuni elementi ad essa quantomeno complementari. In particolare, la retorica “Italia vs Frugal...

08 Settembre 2020

Perché i danesi e gli olandesi lavorano meno di noi ma sono più ricchi?

scritto da

L’autore del post è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e presidente dell’Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) – Le trattative per il Recovery Fund e la dialettica comunitaria sugli aiuti post-Covid hanno rinvigorito la narrativa della cicala e della formica: l’Europa del nord laboriosa e risparmiosa chiamata a salvare i cugini mediterranei, fannulloni e spendaccioni. Per primi noi italiani ci riconosciamo in questo stereotipo. Eppure, i dati raccontano un’altra storia. Il Paese europeo dove...

11 Agosto 2020

Recovery Fund, molti soldi in arrivo: come utilizzarli al meglio?

scritto da

Post di Azzurra Rinaldi, responsabile del corso di laurea in Economia del turismo presso l’Università degli Studi di Roma Unitelma Sapienza – Se ne parla da mesi. E, alla fine, il Recovery Fund è stato approvato: 750 miliardi di Euro suddivisi tra 390 miliardi di sovvenzioni e 360 miliardi di prestiti, finanziati attraverso l’emissione di debito garantito dall’UE. Per l’Italia, 209 miliardi di Euro (più del previsto), di cui 82 miliardi di sussidi e 127 di prestiti. Ma cerchiamo di capire meglio: si è trattato davvero di un successo, per il nostro paese? L’ho chiesto a Mariangela Pira, giornalista e conduttrice di...

05 Agosto 2020

Inclusione ed educazione finanziaria: la necessità di un approccio integrato

scritto da

Post di Giorgio Mattarella, dottorando di ricerca presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università degli Studi di Palermo; dottorando di ricerca in cotutela presso l’Universitat de València -  Secondo la definizione della Commissione UE, l’esclusione finanziaria consiste nelle difficoltà che incontrano gli individui nell’accesso e nell’utilizzo di prodotti e servizi finanziari, adeguati ai loro bisogni e che gli consentano di condurre uno stile di vita normale (1). Il tema dell’inclusione finanziaria è tornato in auge a seguito dell’interesse di recente manifestato dal legislatore verso tale problematica e...

04 Agosto 2020

Dall'Europa una mano al Fisco nel braccio di ferro con Airbnb

scritto da

Autori di questo post sono Sergio Lombardi e Mikaela Hillerstrom, fondatori di Taxbnb.it e specializzati negli aspetti legali, fiscali ed amministrativi delle attività turistiche – Mentre l’opinione pubblica era monopolizzata dai negoziati sul Recovery Fund, è passata in secondo piano una notizia, che rappresenta probabilmente la mossa finale nella lunga partita fra Stati europei e piattaforme di e-commerce, che dura da oltre venti anni, considerando che la prima proposta di direttiva comunitaria sul commercio elettronico risale a novembre 1998. Il 15 luglio Paolo Gentiloni, Commissario UE all’Economia, ha presentato il...

21 Luglio 2020

Attenta Italia, la prossima partita con i frugali è sull'Ambiente

scritto da

L’autore del post è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e presidente dell’Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) – Austria, Danimarca, Olanda, Svezia e, in posizione più defilata, la Finlandia: che cosa hanno in comune questi cinque Paesi, oltre alla ferma opposizione nei confronti del Recovery Fund? Sono la locomotiva del Green Deal europeo. I Paesi che richiamano periodicamente l'attenzione delle istituzioni comunitarie sulle responsabilità dell’Europa nei confronti delle generazioni future e...

20 Luglio 2020

Sette falsi (veri) luoghi comuni sull’economia italiana

scritto da

Post di Pietro Bullian, laureato magistrale in Economics presso l’Università Cattolica di Milano - Proseguono serrate le trattative per NextGenerationEU. I “frugal four” sono ormai diventati “frugal five”, gli italiani fanno quadrato al grido di “Forza Presidente”, perché i soldi sono tanti e fanno gola a tutto l’arco parlamentare, che una mattina si è svegliato europeista, siede al fianco dei grandi statisti mitteleuropei (e a qualche sovranista ex-cattivo tipo Orbán) e marcia compatto contro il “cattivismo” dei “frugali”, avari nordeuropei che si ostinano a non vedere come regalare risorse all’Italia...