02 Agosto 2022

Startup: i 7 errori più comuni da evitare quando ci si presenta agli investitori

scritto da

Post di Andrea T. Orlando, Managing Partner di Startup Wise Guys Italy - Gli investimenti in Venture Capital in Italia nel 2021 hanno raggiunto e superato la soglia del miliardo di euro, toccando i 1.243 milioni di euro (+118% rispetto ai 569 milioni di euro del 2020) con circa 334 deal (rispetto ai 111 dell’anno precedente); nel primo trimestre del 2022 i dati dell’Osservatorio Trimestrale sul Venture Capital in Italia di Cross Border Growth Capital e Italian Tech Alliance hanno registrato un incremento del 35% rispetto al 2021, con 54 round di finanziamento per un totale di 420 milioni di euro, soprattutto nei settori Fintech,...

29 Luglio 2022

FINANZA DI STRADA/1: manipolatori, schemi Ponzi, hedge funds e cripto

scritto da

In un mondo immaginario, se qualcuno ti offre il 18% di interesse annuo sui tuoi investimenti, ebbene, come negarlo, tu hai la forte tentazione di sottoscriverlo questo fondo miracoloso e magari buttarci dentro tutti i tuoi risparmi, circa 10000€. Fra un anno, pensi mentre rigiri fra le mani i fogli che il miracoloso promotore ti ha messo davanti agognando una firma che per lui vuole dire una bella commissione guadagnata da subito, dopo un anno, continui a pensare, potrò chiedere gli interessi sul capitale, e siccome ci metto 10.000€ incasserò 1.800€, proprio quello che mi serve per pagarmi le vacanze... e il tutto senza intaccare...

21 Luglio 2022

Investimenti, il portafoglio dei sogni è proprio quello di David Swensen?

scritto da

David Swensen è ormai diventato una rockstar dell’investimento istituzionale. Insieme a Warren Buffett e Ray Dalio è forse da inserire tra i money manager di cui tutti noi sentiamo parlare ad ogni stormir di fronda. E a ragione. David Swensen è stato dal 1985 il capo degli investimenti di Yale e nel corso della sua brillante carriera fino alla sua morte nel maggio del 2021 è riuscito a trasformare un portafoglio da 1 miliardo di dollari in asset nel 1985 a più di 30,3 miliardi di dollari, ottenendo circa un 10.3% di rendimento all’anno. Ma senza soffermarci troppo sui rendimenti che cambiano a seconda di come li...

17 Giugno 2022

Investire in tempi di guerra: su cosa scommettono gli italiani?

scritto da

Il conflitto in Ucraina, con tutte le conseguenze ad esso collegate, sta fortemente condizionando i principali listini internazionali. L’elevata correlazione tra tutte le asset class, condizione peraltro inconsueta, rischia di minare alcune certezze acquisite negli anni dagli investitori. E gli italiani? Come stanno orientando i propri investimenti? Le preferenze degli investitori: azioni e materie prime su tutti Un’analisi condotta da Investing.com, una delle principali piattaforme sui mercati finanziari, ha evidenziato come gli investitori italiani durante il conflitto russo-ucraino hanno scelto principalmente le azioni (44%),...

14 Giugno 2022

Asset allocation, nella sua versione classica è morta

scritto da

Ormai lo ripeto da tempo, l’asset allocation classica è morta, o se non è morta è in fin di vita. Lo so, è un'affermazione forte, quindi cerco di spiegarmi meglio. Innanzitutto lasciami definire che cosa intendo per asset allocation classica. Sappiamo tutti che l’asset allocation è il processo con il quale si decide in che modo distribuire le risorse fra diversi i possibili investimenti. È un po’ come dividere la torta e decidere quale fetta dare alle azioni, quale alle obbligazioni, alle materie prime e quanta parte invece tenere liquida. In pratica l’asset allocation decide la composizione del nostro portafoglio...

04 Giugno 2022

Il Milan acquisito da RedBird, operazione audace o troppo ambiziosa?

scritto da

Post di Francesco Paolo Firrao [1] - “Una volta lo sport era diverso e noi [giocatori] non eravamo solo gli ingranaggi di una macchina di immensi interessi economici, politici, industriali, di immagine” Diego Armando Maradona Da qualche giorno il fondo americano RedBird Capital Partners ha acquisito la maggioranza delle azioni di AC Milan dal fondo Elliott e col passare dei giorni sono emerse informazioni, notizie ufficiali e indiscrezioni di stampa più o meno fondate sulle modalità con cui RedBird avrebbe eseguito l’acquisizione. Incroci informativi portano a credere che il 100% del Milan sia stato valutato da RedBird...

23 Maggio 2022

Mbappé vale 95 euro al minuto, un professore del liceo 0,03 centesimi

scritto da

Vi capiterà, per caso, di trascorrere un minuto del vostro tempo con Kylian Mbappé, noto attaccante del Paris Saint-Germain? Sappiate fin da ora che questo minuto avrà un valore di 95 euro! Il calcolo è assai semplice, giacché il calciatore ha appena rinnovato il proprio contratto col club parigino per 50 milioni di euro netti a stagione, ovverosia: poco più di 4 milioni di euro al mese, circa 1 milione la settimana, poco meno di 137.000 euro al giorno, suppergiù 5.700 euro l’ora e, per l’appunto, 95 euro al minuto. Sembra che, in questo caso, la proverbiale sentenza “il tempo è denaro” sia quanto mai fondata, oltre a...

20 Maggio 2022

Commodity trading: è veramente una nuova magica opportunità?

scritto da

Commodity trading: la nuova frontiera ? Il trading e l’investimento sulle materie prime viene spesso contrabbandato come una nuova magica opportunità, sia che esso venga svolto con prodotti del risparmio gestito quotati anche a Borsa Italiana (ad esempio ETF, ETC, Certificates, etc.) sia che direttamente si vada alla fonte ovvero ai futures e alle opzioni delle grandi borse americane. Ma è così ? Sicuramente Ray Dalio ha portato alla ribalta con il suo portafoglio “All Weather” la necessità di investire in commodity e soprattutto in metalli preziosi. Aggiungere una asset class al portafoglio tipico dell’investitore...

17 Maggio 2022

Fondi a gestione attiva e passiva: contrapposizione o collaborazione?

scritto da

Qualche tempo fa ho partecipato a Consulentia e mi sono goduto l’ennesimo scontro tra gestione attiva e gestione passiva. Devo dire che è stato uno scontro di livello, a difendere la gestione passiva c’era un rappresentante di Vanguard - che la gestione passiva l’ha praticamente inventata - e per l’attivo c’era il responsabile Italia di Alliance, società che si occupa appunto di gestione attiva. Oltre a loro sul palco c’era un professore che insegna mercati finanziari all’università e che ha presentato una ricerca sui risultati delle gestione attiva e passiva. Ricerca a mio avviso molto discutibile, ma ora non...

13 Maggio 2022

Fintech e banche alleate, cinque casi in cui è stato creato valore

scritto da

Post di Matteo Tarroni, CEO & co-founder di Workinvoice -  Deutsche Bank, Santander, Barclays, Sparkasse e BankingCircle. E dall’altro lato MarketFInance, Kabbage, Traxpay, Workinvoice e SIA. Le collaborazioni tra banche e fintech si moltiplicano in tutto il mondo – e anche in Italia. Come sempre accade, quando un trend esce dalla sua dimensione di nicchia e diventa mainstream si crea un “effetto moda” che porta a una proliferazione del fenomeno. Una tendenza che nell’insieme è positiva, ma che determina, insieme alle operazioni di successo, anche molte che sono inevitabilmente meno virtuose. Per questo abbiamo individuato...