11 Ottobre 2019

Startup della salute, l'Europa ha i suoi campioni. L'Italia insegue

scritto da

Gli autori di questo post sono Adriano Fontanari - business analyst in Nina.Capital (fondo di investimento in ambito Health Tech) ed Health Innovation Fellow presso EIT Health (Istituto europeo di innovazione e tecnologia) - e Nicola Marino, laureato presso l’Università Cattolica, laureando in medicina e chirurgia, imprenditore con esperienza di ricerca presso Harvard Medical School. Con il contributo di Marta Zanchi (founder e managing partner di Nina.Capital) Si parla sempre più di nuove tecnologie, da intelligenze artificiali capaci di superare le capacità umane nella diagnosi di patologie, a robot che operano il paziente a...

23 Settembre 2019

Innovazione, l'Italia non è un Paese per giovani e donne

scritto da

Tempo fa su Econopoly avevamo scritto circa l’opportunità di prevedere un ‘Ministro dell’ Innovazione’, come avviene spesso nei paesi anglosassoni [1]. Chissà, forse quel pezzo è stato letto ed apprezzato dalla squadra del Primo Ministro. Fatto sta che la nuova compagine governativa prevede questa figura, individuata in Paola Pisano, ministra per l’Innovazione. Una figura tecnica, professoressa di Disruptive Innovation, che ha lavorato come assessore al digitale per il comune di Torino. Chissà, forse ora il Governo vorrà introdurre nell’articolazione organizzativa dei suoi uffici anche un “Chief Innovation...

18 Settembre 2019

Con una innovazione smart anche il real estate può ripartire

scritto da

L'autore del post è Gianni Savio, fondatore e ceo global di Planet SmartCity - Automobili, telefoni, personal computer: quando oggi decidiamo di acquistare uno di questi prodotti le nostre attese sulle innovazioni rispetto ai modelli che già possediamo sono molto elevate. Lo dimostra la comunicazione: nelle auto, per dire, l’enfasi sulle innovazioni tecnologiche prevale sulle caratteristiche tradizionali. Le grandi imprese lo sanno bene e creano prodotti sempre più performanti che stimolano la domanda. Non accade lo stesso quando dobbiamo acquistare un immobile: la domanda d’innovazione è quasi inesistente e l’offerta si...

03 Settembre 2019

Banca addio con la rivoluzione PSD2? E chi veglierà sui nostri dati?

scritto da

L'autore di questo post è l'avvocato Massimo Simbula, Associazione Copernicani, esperto in normativa FinTech - Con la Direttiva (UE) 2015/2366 (PSD2), applicabile in tutti i paesi membri dell’Unione Europea, ci attendiamo una rivoluzione in ambito finanziario. Con la PSD2 per effettuare i pagamenti dal proprio conto corrente online non sarà necessario passare per il proprio istituto di credito, ma si potrà fare tutto tramite i nuovi soggetti terzi autorizzati. Sono inoltre stati previsti, tra l’altro, due nuovi soggetti: 1) gli AISP (Account Information Service Provider), fornitori di servizi con accesso alle...

28 Agosto 2019

Dal profumo al whisky l'intelligenza artificiale conquista mercato. Perché?

scritto da

L’autore di questo post è Andrea Ciucci, PhD in filosofia contemporanea, prete cattolico, ufficiale della Pontificia Accademia per la Vita. Lavora sui nessi tra antropologia, etica ed esperienza religiosa, con particolare riferimento alle nuove tecnologie, alla comunicazione, alla condizione giovanile e familiare, al cibo. I suoi libri migliori sono per bambini – Seppur con una crescita leggermente rallentata rispetto agli anni precedenti, anche il 2018 ha segnato a livello mondiale un aumento del 4% del mercato delle così dette technical consumer good, superando per la prima volta la quota simbolica di un trilione di euro. Il...

23 Luglio 2019

Riciclare la plastica, ecco la nuova parola d'ordine del movimento maker

scritto da

L’autrice di questo post è Maria Elena Viggiano. Giornalista, segue progetti di internazionalizzazione per le Pmi e di innovazione – Si chiamano makers o artigiani digitali. E già questa definizione indica come siano figure legate alla tradizione, da cui attingono l’insieme dei valori propri delle botteghe artigiane quali la creatività e la manualità e, nello stesso tempo, abbiano uno sguardo rivolto all’innovazione poiché utilizzano gli strumenti che la tecnologia mette a disposizione. Stampanti 3D, fresatrici, taglierine laser vengono usati per modellare e realizzare gli oggetti, così come l’open source è uno dei...

04 Luglio 2019

Ecco le terapie digitali, valgono già 8 miliardi l’anno

scritto da

Gli autori sono Elia Stupka e Nicola Marino. Stupka è senior vice president e direttore generale della divisione Life Sciences di Health Catalyst. Marino è laureato presso l’Università Cattolica, laureando in medicina e chirurgia, imprenditore con esperienza di ricerca presso Harvard Medical School –  Il padre di Carlo, che da poco è sopravvissuto ad un ictus, guarda le cuffie con sospetto. Carlo gli spiega che si tratta di una nuova terapia digitale che lo aiuterà durante la sua riabilitazione. 
“Papà fidati, devi solo mettere le cuffie e goderti la musica mentre andiamo a fare due passi, vedrai che ti aiuterà a...

30 Giugno 2019

Cambiamento climatico, abbiamo davvero un debito con il pianeta?

scritto da

L’autore è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e membro del consiglio direttivo dell’Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) – L’exploit dei Verdi alle elezioni europee ha consacrato la tematica ambientale e con essa la sua giovane paladina, Greta Thunberg. Il messaggio green è intuitivo, accattivante e, perché non essere sinceri, anche modaiolo. Questo messaggio, però, galleggia su una clamorosa inconsistenza logica e culturale. Partiamo da una semplice domanda: l’uomo sulla Terra è ospite o...

21 Giugno 2019

Il mondo ha davvero bisogno di Libra, la moneta di Facebook?

scritto da

Il mondo ha veramente bisogno di una affidabile moneta e infrastruttura che insieme possano rappresentare “l’internet della moneta”. Con questa premessa si apre il libro bianco su Libra, la nuova moneta digitale da poco annunciata da Facebook. Leggendolo si può ricavare che l’ambiente finanziario che vedrà la luce dalla prima metà del 2020, si svilupperà sulla base di tre elementi fondamentali: una blockchain, un’associazione alla quale è affidato il compito di indirizzare e governare l’ecosistema ed il token libra. La blockchain, che almeno nei 5 anni iniziali (e probabilmente oltre) sarà di tipo permissioned, nel...

20 Giugno 2019

Perché Facebook può inventarsi Libra e l'Italia non può stampare minibot?

scritto da

L’autore di questo post è Massimo Famularo, investment manager esperto in crediti in sofferenza (Npl) – Dopo aver spiegato in precedenza, che i minibot nulla hanno a che vedere con le cartolarizzazioni, improvvidamente tirate in ballo in una serie di “difese d’ufficio” prive di fondamento, è forse il caso di chiarire come la nuova criptovaluta promossa da Facebook, la Libra, non possa costituire un argomento a supporto della “libertà di stampare moneta”, come suggerito da diversi commentatori e da qualche politico come Giorgia Meloni. Perché dunque FB può coniare la sua valuta virtuale e il governo non può...