11 Giugno 2021

Appalti pubblici: dalla centrale di committenza alla centrale di competenza

scritto da

Post di Gaetano Scognamiglio, presidente Promo PA Fondazione e Mario Messuri, general manager Jaggaer Italia e vicepresidente South Europe -  L’ultimo, in ordine di tempo, a tornare sulla questione in modo chiaro, dalle pagine del Sole 24 Ore, è stato Luigi Donato, capo del dipartimento Immobili e Appalti di Banca d’Italia: senza una riduzione e una nuova qualificazione delle stazioni appaltanti italiane il PNRR, con la sua ottima progettualità, rischia di naufragare. E dal nostro punto di osservazione, come Promo PA Fondazione e come Jaggaer - che ha tra i suoi clienti di tecnologia alcuni delle principali amministrazioni...

09 Giugno 2021

Letta e i 10mila euro ai giovani. Fine giusto, mezzi sbagliati

scritto da

Post di Giorgio Michalopoulos, studente di Economia e collaboratore di Kritica Economica e Osservatorio Globalizzazione - Ora che il paradigma della moneta come risorsa scarsa è stato ristabilito dal Presidente del Consiglio Mario Draghi, il dibattito pubblico italiano ha ripreso a stagnarsi su un vecchio approccio alla gestione delle finanze pubbliche. Questa visione considera lo Stato come un’azienda che per sopravvivere deve generare per lo meno un pareggio di bilancio. Da qui la necessità per ogni costo di essere coperto da un ricavo. Ogni spesa addizionale, cioè, va finanziata con un aumento delle tasse. È il caso della...

04 Giugno 2021

Referendum, propositivo e senza quorum perché serva a qualcosa

scritto da

L’autore di questo post è Costantino Ferrara, vice presidente di sezione della Commissione tributaria di Frosinone, già giudice onorario del Tribunale di Latina, presidente Associazione magistrati tributari della Provincia di Frosinone – Dal primo luglio, Lega e Radicali inizieranno nelle piazze la raccolta delle firme per un referendum sulla giustizia. Lo scopo dichiarato è quello di formulare almeno cinque quesiti referendari, aventi ad oggetto la separazione delle carriere, la riforma del Consiglio superiore della magistratura (Csm) e della custodia cautelare; e, in sostanza, per porre ammenda a quelle situazioni ormai...

03 Giugno 2021

Stato o mercato? Post-Covid la collaborazione è la carta vincente

scritto da

La pandemia ha messo a nudo le fragilità di un pianeta interconnesso. Pur meno letale. Per costruire una società sostenibile, più prospera e inclusiva, l’obiettivo è mantenere - all’interno di un sistema democratico - l’equilibrio tra mercato e Stato. In altre parole, le democrazie devono saper garantire: 1) la libertà individuale (i.e.: il diritto all’autorealizzazione); e 2) l’equità, almeno come principio di giustizia distributiva (i.e.: un’equa ripartizione di costi e benefici). Più concretamente, è imperativo ripensare: i) le regole democratiche - poiché la maggior parte delle scelte politiche ha un impatto sulle...

02 Giugno 2021

La Pubblica Amministrazione che serve. Che cosa crea valore?

scritto da

Post di Luca Giangregorio, dottorando presso l’Università Pompeu Fabra di Barcellona e Mattia Marasti, studente presso UniMoRe - Introduzione Con il ritorno di Renato Brunetta al Ministero per la Pubblica Amministrazione è facile ricordarsi della sua narrazione sull’inefficienza della PA, sui fannulloni, sulla necessità di politiche che la avvicinino alle logiche aziendali. In quest’ottica il servizio pubblico è concepito come una normale impresa privata, il cui operato deve essere diretto alla massimizzazione dell’utilità, sua e del consumatore. Ne consegue che le politiche occupazionali da parte dello Stato -...

31 Maggio 2021

Reddito di cittadinanza e politiche attive: riforme o trappola della povertà

scritto da

Sì, vi diranno che per via della pandemia, il reddito di cittadinanza si è rivelato uno strumento utile per il sostegno del reddito durante i lockdown. Ed è vero. Ma sapete il perché? Perché ovviamente anche il lavoro sommerso è stato colpito dalla crisi pandemica. Tralasciamo però il ragionamento applicato al periodo che ancora stiamo vivendo e proviamo ad osservare i dati in un’ottica post-Covid. Partiamo dai dati dell’Osservatorio dell’INPS. Nel grafico, che include anche i dati sulle pensioni di cittadinanza, si vede la crescita dei nuclei interessati. Nel 2020, sono state coinvolte nell’erogazione più di...

27 Maggio 2021

Il paradosso: si muore per troppo lavoro ma i disoccupati aumentano

scritto da

Nel mondo 745mila individui muoiono a causa del troppo lavoro, ovvero lo svolgimento dell’attività professionale per un numero di ore tanto elevato da risultare nocivo. È quanto ha concluso l’Organizzazione Mondiale della Sanità sintetizzando i dati di 37 studi sulle malattie cardiache ischemiche che mappano oltre 768mila partecipanti e i dati di 22 studi sull'ictus che interessano oltre 839mila persone. Lo studio, pubblicato su Environment International e basato sui dati di oltre 2mila indagini raccolte in 154 paesi dal 1970 al 2018, mostra che, a causa dell’aumento del tempo dedicato al lavoro anche fino a 55 ore...

24 Maggio 2021

Fenomenologia dell’ abusivismo edilizio, una patologia del federalismo

scritto da

Post di Dario Immordino, avvocato, dottore di ricerca in diritto interno e comunitario – In un Paese in cui il rischio idrogeologico riguarda circa il 91% dei comuni, oltre 550 mila edifici, circa 3 milioni di nuclei familiari e 6,2 milioni di persone, oltre 600mila unità locali di impresa, 78mila beni culturali, risulta abusivo quasi il 19% degli immobili, molti dei quali realizzati in zone con vincolo ambientale o entro le fasce di rispetto marittimo, lacuale o fluviale. I report dell’Istituto nazionale di urbanistica rilevano la costante progressione del consumo di suolo in Italia e le carenze e criticità della disciplina...

23 Maggio 2021

Madri o lavoratrici? Gli effetti della maternità sul lavoro delle donne

scritto da

Il 9 maggio scorso si è celebrata la Festa della Mamma. La prima donna omaggiata da questa ricorrenza fu, nel 1908, Ann Reeves Jarvis, un’attivista per i diritti umani della Virginia che si batté per promuovere l’assistenza alle famiglie bisognose. Alla sua morte, la figlia Anna istituì una giornata in sua memoria per celebrare le donne che quotidianamente si occupano delle faccende domestiche e familiari, senza vederne riconosciuto il merito. Nonostante questa celebrazione abbia avuto negli anni molteplici connotati, prima di diventare un appuntamento prettamente commerciale, è interessante soffermarsi sul suo significato...

21 Maggio 2021

Recovery Fund, la risposta europea all'austerity è un mito o funzionerà?

scritto da

Post di Gabriele Guzzi, laurea con lode in Economia alla Luiss e alla Bocconi, ha lavorato presso lavoce.info ed è stato presidente di Rethinking Economics Bocconi. Attualmente svolge un dottorato di ricerca presso l’Università Roma Tre ed effettua attività di consulenza e analisi economica presso istituzioni.  Ha pubblicato, in dialogo con Geminello Preterossi, "Contro Golia. Manifesto per la sovranità democratica" (Rogas, 2020) -  La questione del cosiddetto Recovery Fund è stata approfondita largamente sotto gli aspetti sia economici che politici. Chi scrive, tuttavia, ritiene che per comprendere appieno la portata di...