Enrico Verga

Consulente strategico e istituzionale, Master in International relations alla Università Cattolica del Sacro Cuore, senior analyst a Longitude.
08 Maggio 2020

Dialogo tra Unione europea, Germania e Italia: effetto Lost in translation?

La realtà è soggettiva… a volte. Le comunicazioni tra l’Italia e la UE possono avere fraintendimenti… a volte. È possibile che vi siano stati fraintendimenti tra i nostri rappresentanti e gli altri leader europei? Gli attori europei Parliamo prima di tutto dei principali attori europei. Personalmente mi piace pensare che, quando messi alle strette, gli uomini, come qualunque altro animale, reagiscano in modo immediato e istintivo. Di qui si può osservare la vera indole di un essere umano. Se, mi si passi l’interpretazione, le nazioni e i loro eletti rappresentanti sono un aggregato di esseri viventi, tendo a considerare...

17 Aprile 2020

Manager apocalypse a ottobre? Soluzioni ne abbiamo?

Chi sarà licenziato dovrà capire come affrontare la nuova sfida occupazionale: dipendenti e indipendenti, manager e stagisti, imprenditori e consulenti. Ho dialogato con associazioni manageriali per comprendere come vedono il futuro. Bruno Villani è presidente di Aldai-Federmanager. Il gruppo, associa i manager di tutti i comparti manufatturieri. Guido Carella di Manageritalia. Il gruppo associa i manager dell’industria dei servizi. Federica Dallanoce, vice presidente e segretario generale di Adaci. Il gruppo associa i buyer e i direttori degli acquisti, supply chain manager. Lo scenario in arrivo Prendiamo i numeri...

02 Aprile 2020

Tra Cina e Russia: soft power, donazioni, paranoie e real politik

Il tema delle donazioni, aiuti, vendite di prodotti sanitari dalla Cina/Russia verso l’Europa ha raggiunto un livello di bolla mediatica, con tesi più o meno fantasiose (al limite del complottismo), che necessitano una serie di chiarimenti. Partiamo dalle cose semplici L’interesse nazionale Ogni nazione ha una sua agenda d’interessi: ogni politico eletto fa gli interessi dei suoi elettori-cittadini che gli pagano lo stipendio. Traduco: Trump fa gli interessi degli americani, Macron dei francesi, Merkel dei tedeschi, Xi Jinping dei cinesi, Conte degli italiani. All’interesse nazionale si aggiunge quel tipo di umanità che,...

16 Marzo 2020

Coronavirus e borse: chi ha il fegato di investire in azioni?

Il più grande crollo delle borse dal 2008. Probabilmente una volta che la polvere si sarà adagiata il danno finale alle borse sarà anche maggiore. E tuttavia, per chi ha nervi saldi e pelo sullo stomaco, investire in alcuni settori industriali potrebbe dar soddisfazioni insperate. Disclaimer d’obbligo. Non possiedo nessuna posizione breve o lunga in nessuna azienda che sarà menzionata, fondi o altri asset che hanno investito in queste aziende. Egualmente quest’analisi non rappresenta in nessun modo un invito o una promozione commerciale ad investire in queste aziende; io stesso non lavoro per nessuna entità finanziaria che...

11 Marzo 2020

C'è vita anche fuori Milano, Italia resiliente grazie ad aziende resilienti

Non voglio minimizzare la situazione di crisi ma desidero parlare di quello che l’Italia sa fare meglio: sopravvivere. Le grandi aziende sono conosciute da tutti. La verità, tuttavia, è che il sistema regge grazie a quelle Pmi che compongono la filiera di ogni settore. Non sono nomi che fanno la prima pagina, ma la loro attività paziente e silenziosa, la continuità nel mantenere le linee di produzione, la gestione ordinaria anche in un momento straordinario, è quello che permette a ognuno di noi di vivere una vita normale. In questo momento della storia italiana non servono degli eroi: basta che ogni comune cittadino tenga la...

02 Febbraio 2020

Con Brexit, Singapore sul Tamigi: Londra sarà un mega paradiso fiscale?

31 gennaio, il Regno Unito esce dall’Unione Europea. È possibile che Londra diventi uno dei più grandi paradisi fiscali del mondo occidentale? Sì. Mettiamoci comodi su un bel divano Chesterfield con una buona tazza di The Earl Grey, un paio di biscotti Walkers e approfondiamo il tema. Ho voluto dialogare con due cittadini del Regno Unito che cercano di combattere il “money laundering (riciclaggio di denaro)”. Bene ricordare che il denaro riciclato è, spesso, frutto di ulteriori attività criminali quali l’evasione fiscale, il traffico di droga, il finanziamento del terrorismo, schiavismo etc.. Margaret Hodge è un...

27 Gennaio 2020

L'arrivederci a Davos, Greta e l’uomo nero che diventa tutto verde

 “La civiltà occidentale ha abbandonato l’approccio scientifico rigoroso per un’isteria adolescenziale”. Le parole non sono mie ma del Telegraph. Disclaimer. A me il Donald e la Greta stan simpatici. Il primo ha una strategia di politica estera e nazionale molto peculiare ma efficace: è tuttavia un incompreso. La gente non capisce che è stato eletto dagli americani e fa quello che ritiene utile per gli Stati Uniti. Greta è un’adorabile adolescente. Ha la sindrome di Asperger, della quale va fiera. Ha detto che questa sindrome è per lei un dono. Ha vissuto una grave depressione dalla quale pare sia guarita grazie alla...

12 Gennaio 2020

Carne, non le solite frottole, ovvero: la carne finta è bene o male?

C’era una volta la dieta mediterranea e, a dire il vero, c’è ancora. Una dieta dove la predominanza di proteine proveniva da vegetali prima di tutto poi pesce e carne (quando capitava o te lo potevi permettere). La carne, in particolare, è sempre stata vissuta in passato come un bene di lusso. Di qui l’errata percezione che mangiare tanta carne possa essere, in qualche modo, una manifestazione (inconscia direi) di ricchezza e benessere. Possiamo osservare questa rapida evoluzione in un paese come la Cina (che bene inteso non ha mai seguito la dieta mediterranea ma aveva una sua dieta assimilabile, per qualità, a quella...

03 Gennaio 2020

Come ammazzare Asimov e le leggi sui robot! (con i riflessi sull'economia)

Il 2 gennaio 1920 (giusto ierii), nasceva Isaac Asimov, un valido scienziato, divenuto poi un famoso scrittore di fantascienza. Tralasciando tutta la sua bibliografia mi concentrerò su quello che è uno dei suoi maggiori contributi al futuro che oggi viviamo: le relazioni uomo macchina (che lui definì robot, oggi potremmo parlare, con maggior libertà, di Intelligenza Artificiale). Leggo il 2 gennaio, il giorno del suo compleanno, un’analisi che, per quanto parta bene, poi mi lascia il sapore amaro in bocca. Il direttore dell’Istituto Italiano di Tecnologia parla di Asimov citando l’importanza delle sue “Leggi della...

29 Dicembre 2019

Università, basta un software a trasformare giovani risorse in opportunità

Alcuni mesi fa son inciampato su Youtube in un video che, per quanto creato da un “life coach”, è piuttosto impressionante. Il titolo è tutto un programma: “Ho fatto causa alla scuola”. Nel video un avvocato (il life coach) spiega che la scuola (americana) è antica, non prepara gli studenti per la vita ed è auto-referenziale. Il video è godibile ma apre un tema a mio avviso significativo. L’intera struttura d’insegnamento occidentale (non ho conoscenza dello stile asiatico indo-cinese) è plasmata su una serie di aspettative di crescita culturale, e relative necessità lavorative, che si rifanno all’epoca della...