Filippo Scarpini

Classe 94, dal 2019 sono consulente finanziario nel gruppo BNL - Gruppo BNP Paribas e mi occupo di pianificazione finanziaria, previdenza complementare, consulenza in materia di investimenti e finanziamenti ad aziende. Ho una laurea triennale in Economia e Commercio e una laurea magistrale in Scienze Economiche e Finanziarie, entrambe ottenute all’Università Politecnica delle Marche. Parlo inglese e spagnolo.
19 Febbraio 2022

Guerra e mercati: come investire alla vigilia (presunta) di un conflitto

Guerra alle porte? Le forti tensioni provenienti dall’Ucraina preoccupano giustamente sotto tanti aspetti. I rischi geopolitici fanno parte del gioco (dei mercati) e rappresentano da sempre un fattore esogeno da monitorare. In attesa di vedere qualche segnale di auspicabile distensione tra i Paesi coinvolti, è importante imparare dal passato come affrontare sui mercati l'avvio di un conflitto. Veniamo da un secolo certamente prolifico dal punto di vista della quantità di conflitti, a cominciare dalla Prima Guerra Mondiale fino alle più recenti Guerre del Golfo. Per capire gli effetti di un potenziale conflitto sulle borse occorre...

11 Novembre 2021

Perché un'inflazione non transitoria rischia di affossare i risparmi

Il 2021 ha sancito il ritorno in scena di un protagonista che mancava da tempo, l’inflazione. Sono numerosi i driver che hanno creato i presupposti di questo ritorno: la ripresa economica post-chiusure, il rialzo dei prezzi delle materie prime e, naturalmente, gli stimoli fiscali e monetari che i vari governi internazionali hanno stanziato per far fronte all’emergenza pandemica. A dir la verità, si è trattato fino a questo momento di un aumento eterogeneo del livello dei prezzi, con gli Stati Uniti che hanno registrato un incremento su base annua dell’indice IPC del 6,2% a ottobre. È importante ricordare che a nel 2020 il...

16 Settembre 2021

Gestione attiva o gestione passiva dei risparmi, questo è il dilemma

Interessarsi alla finanza personale rappresenta un primo importante passo per raggiungere la consapevolezza finanziaria. Essere consapevoli relativamente alle proprie finanze non significa soltanto conoscere il saldo dell'estratto conto, ma è un tema più profondo, che riguarda il nostro rapporto con la pianificazione. Gli investitori più consapevoli si ritrovano con un dilemma in fase di pianificazione finanziaria: è meglio preferire una gestione attiva o una gestione passiva? La restante parte, cioè la maggioranza, non si pone nemmeno il problema, speranzosa che il web provveda ad apparecchiargli una soluzione. In rete...