24 Settembre 2017

Londra che ferma Uber è la vittoria del protezionismo tecnologico

scritto da

Venerdì 22 settembre, l’ente responsabile per i trasporti pubblici di Londra, il "Transport for London", ha deciso di non rinnovare la licenza ad Uber. Questa notizia ha subito scatenato forti reazioni, sia da parte della compagnia di San Francisco, la quale ha immediatamente deciso di rivolgersi ai propri legali, sia da parte del sindaco di Londra, Sadiq Khan, il quale ha subito cercato di rassicurare tutti spiegando che “Londra rimane una città aperta”. Per ora Uber potrà continuare a garantire i propri servizi. Nel caso in cui, invece, la sentenza d'appello dovesse confermare le accuse mosse dal "Transport for London", la...

23 Settembre 2017

La lezione di Ryanair e Uber: la reputazione è il tallone d’achille delle aziende

scritto da

Una azienda per svolgere la sua attività acquisisce tutti i fattori produttivi necessari, in sostanza può comprare tutto, dal lavoro alle materie prime, tranne la reputazione. Quest’ultima infatti non si compra, si costruisce. Purtroppo, rispetto ad altre tipologie di “immobilizzazioni” immateriali, la reputazione - specialmente al tempo dei social network - risulta molto fragile, dunque a rischio di rovinarsi (rischio reputazionale) con conseguenti impatti sulla redditività dell’azienda stessa. Le recenti vicende che hanno coinvolto Uber e Ryanair pongono alcuni interrogativi. Partiamo con ordine. La notizia relativa...

28 Agosto 2017

Le mafie danneggiano la produttività delle PMI (uno studio spiega come)

scritto da

Non è di certo una novità leggere nelle relazioni semestrali della Direzione Investigativa Antimafia periodi come questo: «Sono questi gli ambiti in cui si muovono i cosiddetti “colletti bianchi”, soggetti di diverse categorie ed estrazione sociale, non organici all’organizzazione criminale, che comunque contribuiscono a quelle strategie strumentali ad accrescerne le attività. Tali sono, in primo luogo, gli imprenditori “collusi” entrati “in un rapporto sinallagmatico di cointeressenza con la cosca mafiosa” sì “da produrre vantaggi (ingiusti in quanto garantiti dall’apparato strumentale mafioso)” e da assicurare...

21 Agosto 2017

Film in arrivo in Italia: Retail Apocalypse

scritto da

C’era una volta il supermercato. Una cosa nuova dove trovavi tutto il cibo in vendita in un unico luogo, era pulito, ordinato, con commessi carini. Caprotti fu uno dei primi. Poi lentamente al supermercato si aggiunse la galleria. L’idea che venne in mente ai costruttori (spesso i gruppi di supermarket stessi) era che con alcuni negozi (e le rispettive rendite) si potevano pagare un po' di spese. Da lì il passo è stato breve e oggi abbiamo i centri commerciali, dove il super mercato fa da ancora (soprattutto per il cibo) per attirare i clienti nella fantastica cattedrale del consumismo. Però ora c’è un problema. I...

04 Agosto 2017

Politica nelle banche, un indice racconta l'effetto sui bilanci. Con sorpresa

scritto da

Co-autrice del post è Ornella Darova, Research Intern per la Stockholm University e master student in Economic and Social Sciences all'Università Bocconi; ha studiato Economia e Statistica (B.A. Hons) all'Università di Torino e al Collegio Carlo Alberto; ha collaborato con Luiss Laps e Istituto Bruno Leoni - Periodicamente, in Italia, scoppia uno scandalo bancario, con annesso salvataggio a spese dei contribuenti. Di recente è toccato alle venete, prima a Banca Etruria, prima ancora a Monte dei Paschi di Siena. Al di là della questione di moral hazard che questi ripetuti salvataggi creano, è palese che nel nostro paese ci sia un...

02 Agosto 2017

Le banche, le aziende (zombie) e il credito: se fallire non è un’opzione

scritto da

In un recente articolo abbiamo parlato della (mancata) efficienza del sistema finanziario italiano e dei suoi effetti sull’economia. Riprendiamo il discorso con altri due articoli, volti ad approfondire alcune possibili aree di intervento politico: con il primo – pubblicato lunedì – ci siamo concentrati sul lato dell’offerta di credito (le banche); quello di oggi avrà invece come oggetto il lato della domanda (le imprese). Ad oggi il dibattito sul sistema finanziario si è concentrato fortemente sul problema dell’eredità dei crediti non performanti e su come riuscire a liberare i bilanci delle banche senza avere effetti...

31 Luglio 2017

Le banche, le aziende (zombie) e il credito: perché non basta ricapitalizzare

scritto da

Nel nostro ultimo articolo abbiamo parlato della (mancata) efficienza del sistema finanziario italiano e dei suoi effetti sull’economia. Riprendiamo il discorso con due articoli – il prossimo in uscita mercoledì – volti ad approfondire alcune possibili aree di intervento politico: ci concentriamo oggi sul lato dell’offerta di credito (le banche); il prossimo articolo si concentrerà invece sul lato della domanda (le imprese). Ad oggi il dibattito sul sistema finanziario si è concentrato fortemente sul problema dell’eredità dei crediti non performanti e su come riuscire a liberare i bilanci delle banche senza avere effetti...

28 Luglio 2017

Cosa guadagna l'Italia dall’impatto del terrorismo sui flussi turistici in Europa

scritto da

Pubblichiamo un post di Mariachiara Marsella, web marketing manager, BEM Research - Le statistiche ufficiali sui flussi turistici di stranieri che scelgono l’Italia come meta di vacanza mostrano da diversi anni una tendenza crescente. Secondo i dati della Banca d’Italia i visitatori stranieri sono stati 85,5 milioni nel 2016, 4 milioni in più rispetto al 2015, 9 milioni se confrontati con il 2011. Circa il 70% di questo flusso di visitatori proviene da paesi dell’Unione Europea. Per aver un’indicazione più recente sui flussi turistici in Italia e negli altri paesi a maggior vocazione turistica si può fare affidamento ai...

17 Luglio 2017

Come ti salvo una media azienda: il ruolo cruciale del management

scritto da

Le medie aziende sono la spina dorsale dell’economia italiana. Tuttavia lo scenario economico è quello che sappiamo. Se da un lato esiste una serie di eventi esogeni (crisi economica, divieti di esportazione in Russia etc.) esiste anche una serie di fattori endogeni che hanno influenzato pesantemente il quadro per le medie aziende nazionali. Il cambio generazionale per esempio è un fenomeno che ancora oggi può seriamente mettere in crisi. Il panorama alimentare in Italia può avvantaggiarsi di una congiuntura positiva. Da un lato abbiamo gli ultimi strascichi mediatici dell’Expo 2015. Un evento che, lo si ami lo si odi,...

14 Luglio 2017

La finanza che serve per non morire di troppa crescita

scritto da

Pubblichiamo un post di Fabio Bolognini, cofondatore di WorkInvoice (quinto di una serie di post; i precedenti sono usciti il 31 marzo, il 13 aprile, il 4 maggio e l'8 giugno) - Spero che la passeggiata a puntate nell’inferno delle piccole imprese abbia suscitato più di una riflessione tra voi imprenditori (e magari in qualche altra categoria che affianca le imprese) e vi trovi preparati ad affrontare nuove esperienze e orizzonti. Quanto al vostro Virgilio è sempre pronto a mostrarvi un diverso aspetto della vita delle piccole imprese. Una vita in cui esistono momenti difficili, molto difficili - in particolare quando i clienti...