15 Novembre 2017

Più bail in per tutti, così la Bce può correre il rischio di un corsa agli sportelli

scritto da

Aspettando che la nazionale Italiana mi ricordasse che forse qualcosa non va nel nostro sistema calcistico, scorrevo un po’ di cinguettii sulla mia timeline ed ho fatto caso ad un tweet del sempre interessante JohannesBorgen. La prima reazione, un misto di sorpresa e incredulità, mi ha spinto ad approfondire un po’ l’argomento, verificando se ciò che era riportato nel tweet fosse proprio quello che era stato scritto nei documenti ufficiali. In sostanza, la Banca Centrale Europea, su richiesta del Consiglio Europeo e del Parlamento Europeo, ha offerto la propria opinione sulla revisione di varie normative riguardanti la...

14 Novembre 2017

Il Pil va però la crisi ci è costata 280 miliardi (e non passerà tanto in fretta)

scritto da

Pubblichiamo un post di Fedele De Novellis, partner ed economista senior di REF Ricerche Nel corso degli ultimi anni il peggioramento del quadro economico internazionale ha prodotto gravi conseguenze sociali alle quali possono essere ricondotte anche le tensioni del quadro politico. A ogni passaggio elettorale emergono nuove sorprese: dalla Brexit a Trump è stato un susseguirsi di cambiamenti, ultimi nell’area euro il risultato dei populisti di Alternative für Deutschland (AfD) alle elezioni tedesche e il referendum in Catalogna. Si spiega quindi la particolare attenzione con la quale si guarda al miglioramento...

09 Novembre 2017

Come si creano i soldi e cosa farne, spiegato ai bambini

scritto da

Fin da piccolo mi sono sempre chiesto come si creano i soldi. Credo di non essere stato l’unico. Conoscere il modo con il quale si creano queste semplici cose che ci permettono di avere quello che ci piace, quello di cui abbiamo bisogno o semplicemente quello che vogliamo, credo sia un desiderio abbastanza comune. Una cosa che però anche da piccoli ci viene insegnata è che i soldi non nascono sugli alberi, che occorre guadagnarseli, che occorre “farne di conto”, che non esiste un albero magico dal quale coglierli. Spesso le fiabe ci aiutano a spiegare ai bambini questi concetti. La Volpe diceva a Pinocchio che se avesse fatto...

05 Novembre 2017

Banche che stress parte seconda: i test della Bce spiegati per essere capiti

scritto da

L’autore di questo post è Riccardo Tedeschi, senior specialist di Prometeia – Simplicity does not precede complexity, but follows it. Alan Jay Perlis (1922-1990) [1] Gli stress test macro-prudenziali della BCE Nella prima parte del presente articolo, si è visto come gli EU wide stress test dell’EBA (European Banking Authority) rappresentino fondamentalmente una valutazione micro-prudenziale e severa della solvibilità delle singole banche vigilate dalla BCE, utile per interventi preventivi in situazioni specifiche. Si tratta di un esercizio molto utile, ma di per sé non sufficiente dal punto di vista delle autorità...

04 Novembre 2017

Banche che stress parte prima: i test dell'Eba spiegati per essere capiti

scritto da

L'autore di questo post è Riccardo Tedeschi, senior specialist di Prometeia - “All models are wrong, but some are useful.” George E. P. Box (1919-2013) [1] Spesso avviene che le innovazioni più originali nascano da uno stato di necessità oppure al fine di superare una difficoltà imprevista. È questo il caso degli stress test di tipo micro e macro-prudenziale, un insieme di tecniche di analisi usate dalle autorità di vigilanza sul settore finanziario a partire dalla grande crisi mondiale del 2007-9. Grazie a tale approccio sono stati conseguiti grandi progressi nella comprensione dei meccanismi che governano le...

03 Novembre 2017

Cosa ha da dirci la Germania sull'uso e gli effetti della cassa integrazione

scritto da

Gli autori di questo post* sono Russell Cooper, Moritz Meyer e Immo Schott - Un fattore importante dietro al «miracolo tedesco» (dopo il tracollo del Pil di quasi il 7 per cento durante la Grande Recessione, accompagnato da una crescita della disoccupazione inferiore all’1 per certo), è stato il Kurzarbeit (equivalente alla cassa integrazione in Italia), che ha incentivato le aziende a ridurre le ore di lavoro dei dipendenti piuttosto che licenziarli. In questo articolo analizziamo l’efficacia di questa misura e gli effetti potenzialmente negativi su produzione e produttività. Nel breve termine la cassa integrazione ha...

31 Ottobre 2017

È arrivato il momento di abolire l’imposta sul reddito delle imprese

scritto da

Da qualche anno a questa parte, a livello europeo, si è tornati prepotentemente a parlare di armonizzazione fiscale. Non è la prima volta che le istituzioni comunitarie cercano di spingere su questo acceleratore. L’idea di intromettersi nei dibattiti fiscali nazionali ci riporta al lontano 1967 quando l’allora Comunità Europea mosse i primi passi verso una tassazione indiretta, più omogenea. Per quanto concerne la tassazione diretta, invece, le prime direttive furono promosse 20 anni fa. Nel 1997 il Consiglio ECOFIN (una delle formazioni del Consiglio dell’Unione Europea) introdusse il cosiddetto “Codice di condotta”, un...

05 Ottobre 2017

Perché ripulire le banche dagli Npl non rilancerà d'incanto il credito

scritto da

Anche un osservatore distante come me può vedere che il clima intorno al sistema bancario italiano è notevolmente cambiato negli ultimi tempi. Non passa ormai giorno che non si leggano dichiarazioni di fiducia sulle prospettive del sistema. Lo stesso ministro dell’Economia ha evidenziato, durante la Bloomberg European Banking Conference svoltasi a Milano lo scorso martedì, come il sistema bancario sia giunto ad un punto di svolta. Il mercato, che generalmente si muove in anticipo rispetto ai dati concreti, scommette già da tempo sulla ripresa del settore. L’indice delle banche italiane, nonostante i cali di questi ultimi...

03 Settembre 2017

Banche centrali, tassi bassi e tanta liquidità: vigilanza macroprudenziale de che?

scritto da

Ho ricevuto una nota di Commerzbank (Economic Insight – “Supervisors can’t cope” di Krämer) che si riallaccia a due miei articoli del 2016 qui e qui su Econopoly. Le due pagine di riflessioni vanno lette assieme all’ivi richiamato “Macroprudential frameworks: (too) great expectations? di Borio; l’insieme dei lavori espone alcuni fatti: 1 - Ha preso corpo una supervisione bancaria il cui scopo si è evoluto dalla verifica delle condizioni di operatività bancaria “in sicurezza” rispetto ai rischi tipici, alla predisposizione di strumenti per propriamente indirizzare e vincolare l’attività bancaria al fine di...

03 Agosto 2017

I conti esteri italiani e i meriti del Qe

scritto da

Il miglioramento dei conti esteri italiani è ormai sotto gli occhi di tutti. Sebbene la crescita del surplus di partite correnti sembra sia conclusa con l’esaurirsi dell’effetto fornito dalla diminuzione del prezzo del petrolio e del cambio dell’euro, il livello raggiunto in rapporto al prodotto interno lordo è prossimo ai massimi storici. Ne abbiamo parlato altre volte, e varie analisi sono state proposte per giustificare la variazione del saldo estero negli ultimi 5 anni. Compressione della domanda interna, miglioramento della competitività estera, basso prezzo del petrolio, sono tutte ragioni più volte citate a...