Econopoly


Numeri idee progetti per il futuro

28 Febbraio 2018

Il commercio si trasforma. E tu quando compri sei cacciatore o raccoglitore?

scritto da

L’autrice del post è Alessandra Bufano, senior manager sustainable spending di Luxottica Nord America – Il commercio al dettaglio fisico è nel pieno di una trasformazione storica, una rivoluzione epica. Ma mentre alcune tipologie di negozi sono state dichiarate morte e altre sono in stadio terminale, altre ancora che sembrano cavarsela piuttosto bene e sono riuscite a trasformarsi efficacemente. In questi esempi di successo gioca un ruolo cruciale la conoscenza approfondita del prodotto, e il servizio al cliente è stato accuratamente e deliberatamente ridefinito da attività puramente transazionale ad attività...

27 Febbraio 2018

Gli italiani dopo la crisi: siamo più ricchi, ma ci sono (molti) più poveri

scritto da

Per migliorare la nostra comprensione su come la crisi e la successiva ripresa economica stiano mutando la fisionomia delle nostre società si può far riferimento agli ultimi dati diffusi da Eurostat sulla ricchezza delle famiglie dell’eurozona, nella sua accezione peculiare di ricchezza finanziaria al netto dei debiti. Il primo grafico contiene una buona notizia. Come si può osservare, il livello totale degli asset finanziari ha superato quello pre crisi. In particolare gli asset erano al 213% del pil nel 2006 e sono arrivati al 230% nel 2016, raggiungendo quota 33,850 trilioni di euro. Quanto alla loro composizione, il...

26 Febbraio 2018

Altro che tagli alla spesa, urge più sviluppo. Ecco i numeri che spiegano perché

scritto da

Pubblichiamo un post di Fedele De Novellis, partner ed economista senior di REF Ricerche – Nel corso delle ultime settimane la campagna elettorale ha riportato l’attenzione sul tema della spesa pubblica. Diverse proposte hanno sottolineato l’esigenza di adottare politiche di stretto controllo della spesa pubblica nel corso della prossima legislatura. Molte di queste sono partite dall’assunto dell’insufficienza delle misure di riduzione della spesa adottate durante gli anni scorsi. Questo tipo di affermazioni desta qualche perplessità, ricordando le diverse misure che hanno caratterizzato durante gli anni passati la...

25 Febbraio 2018

Mafie ed economia: perché se ne parla poco in campagna elettorale?

scritto da

In un recente video su Econotube abbiamo provato ad interrogarci sul perché il tema della lotta alle mafie sia quasi assente dal dibattito elettorale, nonostante interessi molto – tra le altre cose – il corretto funzionamento di un’economia di mercato. L’impressione generale che traspare è abbastanza eloquente, nonostante qualche differenza. Passando in rassegna i programmi delle forze politiche più accreditate (per chi volesse verificare e approfondire, sono tutti disponibili sul sito del Ministero dell’Interno), si può vedere ad esempio che il tema è assente nel programma unito del centrodestra (nonché nel programma...

25 Febbraio 2018

La finanza applicata al calcio genera mostri?

scritto da

Nel corso di quasi venti anni di carriera, molti dei quali spesi nel settore della consulenza e dei servizi professionali, molto spesso mi sono trovato ad assistere imprenditori in scelte di investimento e/o nella redazione di piani finanziari ad essi connessi. Alla domanda: “Dottore, mi consiglia di investire in un club professionistico di calcio?” ho sempre risposto “No, per carità, stia lontano!”. Effettivamente la mia era una risposta affrettata, anche se molto convinta; era probabilmente più un pregiudizio che un consiglio ponderato. Alla base vi stava il fatto che ho sempre ritenuto che la finanza applicata al calcio...

24 Febbraio 2018

È ora di mandare in pensione il PIL?

scritto da

L’autore, Raffaele Perfetto, ha acquisito esperienza decennale in ambito Oil & Gas con una Major Oil Company. Ha conseguito un MBA in Oil & Gas Management nel 2016. Scrive preferibilmente di energia e geopolitica. Per questo post si è avvalso della collaborazione di Enrico Verga -  Più PIL per tutti può ancora bastare come obiettivo per un Paese che voglia accrescere il benessere dei propri cittadini? No, non stiamo parafrasando il comico Antonio Albanese nei panni del suo alter ego onorevole Cetto La Qualunque. È davvero corretto continuare a considerare il PIL il parametro principale per valutare lo stato di salute di un...

22 Febbraio 2018

Chrome blocca alcune pubblicità ma niente panico, capiamo cosa succederà

scritto da

L'autore di questo post è Nereo Sciutto, ingegnere informatico, imprenditore, docente universitario e divulgatore dei temi legati alla Rete come strumento di comunicazione e business. È CEO di Webranking, una delle principali agenzie di digital marketing nata in Italia e attiva a livello internazionale -

Google ha annunciato che dallo scorso 15 febbraio il browser Chrome bloccherà alcune pubblicità invasive. Ne è sorto un dibattito online e molte domande su cosa potrà succedere. Diverse voci si sono levate contro Google e la sua presunta decisione unilaterale di limitare la Rete. Ma come troppo spesso succede, l’approfondimento...

21 Febbraio 2018

Il ceto produttivo, le tasse e l'indicibile speranza che il mondo torni come era prima

scritto da

La campagna elettorale incombe ed i partiti promettono oro, incenso e mirra per tutti. Molti commentatori hanno giustamente evidenziato l’inconsistenza delle promesse ed il pericolo per i nostri già traballanti conti pubblici. Quello che però più mi colpisce è il comportamento del ceto produttivo. Fino a qualche anno fa i “produttori” (intendendo impropriamente con questo termine - me ne scuso con chi nel pubblico lotta ogni giorno per fare bene il proprio lavoro - sia imprenditori sia lavoratori dipendenti del settore privato) chiedevano a gran voce seppur in maniera confusa e spesso folkloristica: - Riduzione delle...

20 Febbraio 2018

Il mistero del turismo cinese: non dare i numeri (o darli giusti) è la vera impresa

scritto da

L'autore di questo post è Luca Martucci, consulente e marketer per il turismo, esperto delle relazioni tra Italia e Brasile, paese dove risiede da molti anni, ma "niente di quanto riguarda i mercati BRIC gli è indifferente" - Due mesi fa ci eravamo posti qui qualche domanda sui numeri del turismo dalla Cina e su cosa sarebbe emerso a Venezia durante l’evento di lancio dell’Anno del Turismo Europa Cina. In sintesi: è arrivata la conferma che l’Italia è una delle mete preferite dai turisti cinesi. Sarebbero tanti e in crescita, ma qualche dubbio rimane. In assenza di un comunicato ufficiale da parte della European Travel...

19 Febbraio 2018

La blockchain è l’innovazione più importante degli ultimi 30 anni. E l'Italia che fa?

scritto da

Partiamo subito da un concetto preciso: il 60% della popolazione mondiale ritiene che l'innovazione sarà il fattore principale che influenzerà la crescita economica nei prossimi 30 anni. L’innovazione è una delle energie trainanti della nostra società e rappresenta il motore  costante di nuove idee. Quando negli anni ’90 i ricercatori del CERN diedero vita al World Wide Web, nessuno mai poteva pensare che il “www” avrebbe rivoluzionato totalmente la nostra esistenza e il nostro modo di comunicare. La tecnologia di internet è stata considerata come una vera innovazione soltanto 5 anni dopo il suo avvento. Siamo passati...