Econopoly


Numeri idee progetti per il futuro

17 Dicembre 2017

Il bitcoin, bolla o soufflé?

scritto da

L'autore di questo post è Carlo Piana, avvocato milanese, fondatore di Array; si occupa di diritto dell’Information Technology, in particolare di software libero e open source. L’autore ringrazia il professor Riccardo Puglisi dell’Università di Pavia per i preziosi suggerimenti - Da fenomeno quasi cyberpunk, Bitcoin è diventato fenomeno di massa, decuplicando il suo valore in dollari (già in odore di bolla) nel giro di poche settimane. Se molti operatori avevano già visto nella tecnologia che vi sta alla base, la “blockchain”, un’interessante fonte di applicazioni in campi diversi, l’attenzione anche mediatica che...

16 Dicembre 2017

Italia e venture capital, la grande opportunità. E a Cassa depositi la prima mossa

scritto da

Pubblichiamo un post di Mimmo Nesi, di LVenture Group, seed investor in startup digitali quotato al MTA di Borsa Italiana. Precedentemente ha lavorato nella divisione Investment Banking di UniCredit (Milano e Monaco di Baviera) e di UBS (Londra) occupandosi di operazioni straordinarie per grandi aziende nazionali e internazionali. È laureato in Finance presso l’Università Bocconi – Il mercato del venture capital (VC) italiano rappresenta una chiara opportunità: come coglierla?Buy low, sell high”: al di là di ogni tecnicismo, è in questa frase apparentemente banale che si potrebbero riassumere le aspettative di...

15 Dicembre 2017

Bitcoin, una bolla per sprovveduti o la valuta antisistema sognata dagli ultraliberisti?

scritto da

Gli autori di questo post sono Gordon Kerr e John Butler, con Enrico Colombatto. La versione originale è stata pubblicata sul sito dell'IREF - Breve panoramica tecnica Partiamo dalla definizione dei termini «valuta digitale» e «criptovaluta». Valuta digitale – qualunque valuta che esiste in un registro. Include tutte le valute principali mondiali e anche le criptovalute. Le banconote e le monete sono le forme fisiche di euro, sterline e dollari, che quasi sempre esistono in forma digitale. Criptovaluta – mentre le valute convenzionali sono emesse da un unico emittente, le criptovalute sono emesse da una rete, detta...

15 Dicembre 2017

L'UK si può permettere la Brexit? Sì, per il momento. Ecco perché

scritto da

Ora che fischia sempre più forte il vento della Brexit, vale la pena spendere un po' di tempo a interrogarsi sui possibili sviluppi futuri dell'economia britannica, almeno in relazione ai suoi rapporti con l'estero, partendo da un dato che giustamente è stato messo in rilievo in una recente analisi pubblicata dagli economisti della Banca d'Inghilterra: il deficit del conto corrente UK. Ricordo che ogni paese, effettuando scambi col resto del mondo, genera attivi e passivi, sotto forma di crediti e debiti che possono riguardare merci, servizi o redditi. Questi flussi, sommandosi algebricamente, generano un saldo che può essere un...

14 Dicembre 2017

L’analisi (mal fatta) del merito di credito, vero detonatore per le banche in crisi

scritto da

Di recente è uscito un volume sulla vita di Amadeo Peter Giannini, fondatore di Bank of America (al momento della fondazione il nome era Bank of Italy), che oggi capitalizza circa 277 miliardi di dollari. Per avere un ordine di grandezza, Intesa Sanpaolo, la più grande banca italiana, ne vale in borsa circa 47. L’autore, Guido Crapanzano – numismatico di fama – ci guida a scoprire la vita di Giannini, il cui padre emigrò in America dall’entroterra ligure nell’Ottocento alla ricerca di miglior vita. “Amadeo P. Giannini, il banchiere che investiva nel futuro” (Graphofeel editore), ci lascia in eredità degli insegnamenti...

13 Dicembre 2017

Esplosione alla stazione gas di Baumgarten, la verità su prezzi e sicurezza in Italia

scritto da

L'autrice di questo post è Alessandra Motz, ricercatrice presso l’Università della Svizzera italiana, Lugano - Nella mattina del 12 dicembre la società TAG GmbH ha annunciato di aver registrato un’esplosione nella propria stazione gas di Baumgarten, vicino al confine con la Repubblica Slovacca. Baumgarten è un importante snodo della rete austriaca ed europea del gas naturale: in questa località arriva infatti il più grosso gasdotto di trasporto del gas russo verso l’Europa occidentale. Da Baumgarten la rete gas si dirama verso l’Italia, più precisamente verso Tarvisio e Gorizia, ma anche verso la Slovenia, l’Ungheria...

12 Dicembre 2017

Lo spread, il moral hazard e i cretini che fingono che il 2011 non sia mai esistito

scritto da

Lo spread. Ci avete fatto caso che non se ne sentiva quasi parlare, da un po'? Sparito. Scomparso dai radar. Al massimo se ne leggeva ancora in qualche noioso libro di memorie. A dirlo oggi non sembra possibile che un sostantivo inglese di sei lettere ci abbia ossessionato per molti lunghi mesi, dall'estate 2011 all'approdo di Mario Monti a Palazzo Chigi e oltre. E non si finirà mai di ripetere che se questo è successo il merito va ascritto al celebrato "whatever it takes" di Mario Draghi. In pratica tre paroline che hanno salvato l'Italia dalla bancarotta e l'euro dall'andare in mille pezzi. Tuttavia, benché non preoccupi come...

11 Dicembre 2017

La fuga dei giovani dall’ospizio Italia. Come dargli torto?

scritto da

Trentottomila mila giovani adulti, il 28,5% dei quali laureati, nel 2016 hanno abbandonato l’Italia secondo quanto ci racconta Istat. Questo dato, che fa riferimento alla classe d’età dei 25-39enni, è solo la punta di un iceberg sul quale la nostra già periclitante demografia rischia di andare a sbattere, affrettando quella trasformazione dell’Italia in un gigantesco ospizio a cielo aperto, visto che sempre nel 2016 i dati Istat ci dicono che sono nati circa 12 mila bambini in meno. Non riesco a dar torto a questi emigranti italiani per la semplice ragione che molto probabilmente là fuori troveranno quello che qui non...

11 Dicembre 2017

Ma il bitcoin è veramente il nulla, come si sente dire in giro?

scritto da

Domenica ho postato su Facebook un lungo articolo dell'economista Paolo Savona, molto critico nei confronti del bitcoin e della corsa all'oro che si è scatenata nelle ultime settimane, facendo volare la quotazione sino verso la soglia dei 20mila dollari. E mi ha sorpreso, ma fino a un certo punto, che ne sia nata un'accesa discussione, per alcuni versi molto stimolante, che probabilmente produrrà qualche nuovo post per Econopoly. Intanto, però, come ho iniziato a fare con questo thread di Alessandro Guerani, nostro contributor sin dagli inizi, ho pensato di condividere la discussione con i lettori di Econopoly. Spero possa essere...

10 Dicembre 2017

Perché la rivoluzione tech non spiega i bassi salari italiani

scritto da

Gli autori di questo post sono Marta Fana, dottore di ricerca in Economia e autrice di "Non è lavoro, è sfruttamento" (Laterza 2017) e Davide Villani, dottorando di ricerca in Economia, Open University (Regno Unito) - All’interno del dibattito sulle attuali condizioni del mondo del lavoro italiano, si colloca la questione salariale. Secondo la teoria dominante, ripresa qui su Econopoly in un recente articolo firmato da Luca Foresti, i cambiamenti tecnologici (e la globalizzazione) hanno contribuito alla polarizzazione del mercato del lavoro in cui gli strati più bassi della piramide hanno sempre più difficoltà a inserirsi o,...