Econopoly


Numeri idee progetti per il futuro

30 Novembre 2017

Salari bassi, talvolta minimi: il grande nodo che nessuno affronta

scritto da

L'economia di mercato porta a pagare di più le risorse scarse e di meno quelle abbondanti. Applicato al mercato del lavoro significa che quando un lavoratore è conteso da più aziende il suo salario crescerà, mentre se risulta facilmente sostituibile (ovvero è facile e poco costoso trovare un'altra persona che faccia la stessa cosa o addirittura la faccia meglio, a parità di salario) il suo salario tende a rimanere stagnante o addirittura a calare. Se la scarsità di lavoro arriva a quelli meno remunerati e con lavori meno complessi c'è un innalzamento dei salari dalla base, mentre se il sistema produttivo ed economico pone la...

30 Novembre 2017

Ma il Jobs Act non doveva mettere fine al precariato?

scritto da

Nel valutare la riforma del lavoro del 2015, è doveroso partire dagli obiettivi iniziali. Tra questi, uno tra i principali, era il miglioramento della qualità dell’occupazione. Sia la riduzione delle tutele ai lavoratori, tramite la tanto discussa abolizione dell'articolo 18 e l'introduzione del sistema a tutele crescenti, che la decontribuzione, avrebbero dovuto incentivare le imprese ad assumere con i nuovi contratti a tempo indeterminato. In effetti, nel 2015, il primo anno di attuazione delle riforme, si è verificato un notevole aumento della quota di contratti a tempo indeterminato, che sono arrivati a costituire l'81% della...

28 Novembre 2017

Prova a prenderli. Hacker, cybersecurity e politiche economiche (parte 2)

scritto da

Gli autori di questo post sono Claudia Biancotti e Riccardo Cristadoro, Senior Economist e Senior Director del Dipartimento di Economia e Statistica della Banca d’Italia* – Il Regno Unito è a tutt’oggi l’unico Paese che pubblichi statistiche ufficiali sulla frequenza e il costo economico degli attacchi cyber contro le imprese. Lo fa attraverso la Cyber Security Breaches Survey (CSBS), un’indagine campionaria che copre l’intero settore privato. Secondo la CSBS, metà delle imprese britanniche ha subito almeno un attacco nel 2017, ma l’incidenza è maggiore nei settori che trattano molti dati in formato elettronico o...

28 Novembre 2017

Perché chiudere l'Inps e privatizzare il sistema pensionistico è una pessima idea

scritto da

L'autore di questo post, Valentino Larcinese, è professore ordinario presso la London School of Economics. In precedenza ha insegnato alla Bocconi, ha lavorato presso il Servizio Studi della Banca d’Italia ed è stato visiting professor presso diverse università fra cui il MIT e Sciences Po. Le sue aree di studio riguardano l’intervento pubblico nell’economia (in particolare le sue determinanti politiche e istituzionali), la disuguaglianza economica e politica, l’effetto elettorale dei mass media - La democrazia è faticosa e dispendiosa. La ricerca di punti di equilibrio fra idee e interessi contrapposti richiede i suoi...

26 Novembre 2017

Perché sarebbe giusto abolire l'Inps (la madre di tutte le riforme)

scritto da

È di questi giorni l’ennesima discussione sull’innalzamento dell’età pensionabile, un grande classico. Come sempre, due le scuole di pensiero: aumentare la spesa pubblica e non aumentare l’età pensionabile, e aumentare la spesa pubblica ed aumentare l’età pensionabile. Questa volta però il dibattito sui media è centrato su “giovani contro vecchi”. Assomiglia al titolo di una puntata di Ciao Darwin, ma non c’è nulla da ridere, questa volta. “È sbagliato nei confronti dei giovani non aumentare l’età pensionabile!” tuonano gli auto dichiarati pro-giovani. “Aumentare l’età pensionabile rallenterà...

24 Novembre 2017

I prezzi del mattone recuperano il livello pre crisi. Ci dobbiamo preoccupare?

scritto da

Le ultime statistiche immobiliari pubblicate dalla Banca dei regolamenti internazionali, la "banca delle banche centrali" con sede a Basilea, ci comunicano un’informazione rilevante: nei paesi avanzati i prezzi reali del mattone, ossia deflazionati per l’indice dei prezzi al consumo, dopo esser cresciuti in media del 4% nel secondo trimestre 2017 su base annua hanno ormai praticamente raggiunto il livello pre crisi. In sostanza, ci sono voluti nove anni per recuperare il punto di partenza che, è bene ricordarlo, molti sospettavano nascondesse pericolose esagerazioni. In particolare, nei paesi avanzati i prezzi sono cresciuti...

24 Novembre 2017

L'eterna fuga dalla realtà che danneggia democrazia ed economia

scritto da

In tutti i contesti della vita l'istinto umano a sfuggire dalla realtà, quando essa è distante dai propri desideri e aspettative, produce danni. Facciamo alcuni esempi concreti tratti dalla vita di ognuno di noi: Casa: se abbiamo comprato una casa nel periodo in cui i prezzi erano alti e poi si sgonfia la bolla e noi abbiamo bisogno di rivenderla, decidiamo di aspettare fino a quando il prezzo non "tornerà" ad essere almeno quello che abbiamo pagato. Questa aspettativa è equivalente a voler vendere un prodotto il cui prezzo di mercato è basso a un prezzo alto e quindi non troviamo alcun compratore. Lavoro: dati gli studi che...

23 Novembre 2017

Sulla piacioneria un po' ruffiana delle SPAC e sul perché tenere alta la guardia

scritto da

L'autore del post è Paolo Lenzi, analista finanziario presso Intesa Sanpaolo - Ultimamente negli ambienti finanziari italiani si parla sempre più spesso di SPAC. E del loro potenziale successo. Le SPAC (acronimo di Special Purpose Acquisition Company) sono veicoli quotati promossi da soggetti di elevato standing del mondo della finanza italiana (“Sponsors”) che investono la liquidità raccolta dagli investitori (“Investors”), per acquisire partecipazioni tradizionalmente di minoranza in aziende non quotate italiane di medie dimensioni (“Target”) che, per effetto di una fusione inversa (“Business Combination”) con...

22 Novembre 2017

Scatole nere, ecco gli errori sui dati che le assicurazioni devono evitare

scritto da

L'autore di questo post è Marco Bellezza, avvocato esperto di digital e fintech presso lo studio Portolano Cavallo - L’Italia è il Paese con la maggiore penetrazione al mondo di scatole nere montate su autoveicoli. Siamo all’avanguardia in tutto il segmento telematics ma la strada da compiere per sfruttare appieno le potenzialità di queste tecnologie appare ancora lunga. Un nuovo boost in questa direzione potrebbe venire dalla Legge annuale per il mercato e la concorrenza (L.124/2017) che dedica alle blackbox tanto norme di carattere promozionale, quanto norme volte a stabilire il valore probatorio nei giudizi civili dei dati...

21 Novembre 2017

Flat tax flop, la lezione che arriva dall’Est

scritto da

L'autore di questo post è Stefano Fugazzi, Risk Manager e giornalista residente a Londra. Autore di diversi libri tra cui “ABC Italia” e “Fake News Fake President”. Laureatosi in economia a Dublino, ha ottenuto un Master in Strategic Management presso la Michael Smurfit Graduate School of Business - Nella legge di stabilità 2017 il governo di centrosinistra ha lanciato una nuova flat tax per i neo residenti. La flat tax ammonta a 100mila euro a prescindere dal reddito da tassare e se andrà al potere alle prossime elezioni, la Lega di Matteo Salvini ha intenzione di sostituire l’esistente sistema fiscale con un’aliquota...