Econopoly


Numeri idee progetti per il futuro

31 Agosto 2019

Perché le ramanzine di Greta Thunberg danno una mano a Donald Trump

scritto da

L’autore è Enrico Mariutti, ricercatore e analista in ambito economico ed energetico. Founder della piattaforma di microconsulenza Getconsulting e vice presidente dell’Istituto Alti Studi in Geopolitica e Scienze Ausiliarie (IsAG) – C’era una volta l’ambientalismo antagonista e rivoluzionario. Erano i primi anni ’60 e i giovani, che allora erano tanti al contrario di oggi, volevano dare un taglio con il passato, con le contraddizioni del mondo ereditato dai genitori piccolo-borghesi. Come tutte le generazioni volevano di più. Ed essendo nati nelle prime società ricche e protette della Storia non desideravano...

30 Agosto 2019

Ha ancora senso il profitto? Effetti collaterali della svolta etica a Wall Street

scritto da

L’autore di questo post è Massimo Famularo, investment manager esperto in crediti in sofferenza (Npl) – Il manifesto recentemente sottoscritto da 181 amministratori delegati delle più grandi imprese americane intitolato “Statement on the Purpose of a Corporation” ha messo in discussione uno dei principali capisaldi del capitalismo occidentale: ossia che la finalità principale di un’impresa sia quella di creare il massimo valore per i propri azionisti. Nella dichiarazione d’intenti (poiché tale è da considerarsi il documento) si legge che accanto all’obbiettivo tradizionale di realizzare il proprio oggetto...

30 Agosto 2019

Sicurezza industriale, i rischi per le imprese e la strategia da adottare 

scritto da

Post di Diego Bolchini, docente di analisi delle informazioni per la sicurezza presso l’Università di Firenze in sinergia con la PcM-DIS. Collaboratore dell’Istituto Affari Internazionali (IAI) con multipli e ignoti gradi di separazione da Ferruccio Bolchini, già Rettore della Università Commerciale “Luigi Bocconi” negli anni 1926-1930.  Lo scorso 4 agosto, dalle pagine del Sole 24 Ore, il giornalista Marco Ludovico segnalava la prossima promulgazione di nuove direttive del Dis (Dipartimento delle Informazioni per la Sicurezza) rivolte alla tutela della sicurezza industriale in tempi di rischi cyber crescenti. Questa nuova...

28 Agosto 2019

Dal profumo al whisky l'intelligenza artificiale conquista mercato. Perché?

scritto da

L’autore di questo post è Andrea Ciucci, PhD in filosofia contemporanea, prete cattolico, ufficiale della Pontificia Accademia per la Vita. Lavora sui nessi tra antropologia, etica ed esperienza religiosa, con particolare riferimento alle nuove tecnologie, alla comunicazione, alla condizione giovanile e familiare, al cibo. I suoi libri migliori sono per bambini – Seppur con una crescita leggermente rallentata rispetto agli anni precedenti, anche il 2018 ha segnato a livello mondiale un aumento del 4% del mercato delle così dette technical consumer good, superando per la prima volta la quota simbolica di un trilione di euro. Il...

27 Agosto 2019

Dalle stelle allo stallo. Una nazione indebitata difende il rischio di credito

scritto da

Post di Giovanni Pesce, presidente di Fugen Sicav Raif -  Ne abbiamo parlato fino alla noia. Lo spread non è originato da omini brutti e cattivi che speculano su un povero paese senza risorse economiche. E non è neppure un calcolo empirico dove curiose funzioni algoritmiche producono variazioni positive o negative di un numero magico. Lo spread è una polizza assicurativa contro il rischio di credito. E il rischio di credito per un paese che produce più debito che PIL non può che essere legato alla fiducia che i creditori ripongono sul futuro, e non sulla lettura del presente. La domanda a questo punto è:...

26 Agosto 2019

La Germania è, di nuovo, il malato d’Europa?

scritto da

In questi giorni c’è stata la sconvolgente notizia che anche la Germania ha qualche problema. Torna a sentirsi in giro la vecchia frase “la Germania è il malato d’Europa": se lo chiede persino Bloomberg. Se assumiamo che una nazione, la sua economia, la sua società sono un “organismo” complesso, si può affrontare la questione Germania analizzando vari elementi. Fattori Esogeni La crisi del 2007: salvataggi da 70 miliardi ne abbiamo Pur non essendo la nazione epicentro della crisi la Germania ha pagato questa crisi in modo violento e profondo. Il governo si è mosso rapido per salvare molte realtà finanziarie...

25 Agosto 2019

Agosto, lavoro mio non ti conosco (torniamo alle buone abitudini)

scritto da

L’autore di questo post è Silvano Joly, country manager di Centric Software Italia, che dal 1995 lavora in aziende high tech seguendo il mercato italiano e del Mediterraneo – Da qualche anno va di moda una nuova forma di social-snobismo. Si basa sulla denigrazione della chiusura estiva aziendale e di chi prende le vacanze in agosto. Manco fosse una scelta! Anzitutto, perché si va in vacanze nell’ottavo mese dell'anno? Tanti pensavo sia retaggio della FIAT, che chiudeva ad agosto costringendo operai e indotto a fare altrettanto. Ma quasi tutti sanno che per neolatini e Italiani la vacanza estiva risale al 18 avanti Cristo,...

23 Agosto 2019

Il messaggio (forte e chiaro) agli investitori dal mondo delle obbligazioni

scritto da

È ufficiale: investire in un terzo delle obbligazioni di Stato europee ha un rendimento negativo (il rendimento viene chiamato anche yield). Se seguiamo gli insegnamenti di Warren Buffett investire in obbligazioni a rendimento negativo è un’attività da evitare. Va in diretto contrasto con le due sue regole principali: 1. “Non perdere soldi” 2. “Non dimenticare mai la regola numero 1” Se oggi investissimo mille euro in un Bund tedesco (obbligazioni di Stato tedesche), è garantito che a maturità perderemmo circa lo 0.6% del valore iniziale. Quello francese perde lo 0.27% e quello giapponese lo 0.22%. A luglio, per...

22 Agosto 2019

Energia pulita, tutti la vogliono ma il prezzo è alto e indovinate chi paga

scritto da

Siamo in agosto in molti sarete al mare o in montagna o semplicemente a casa. Probabilmente starete leggendo questo post dalla spiaggia, magari sollevati da una brezza di mare o semplicemente al fresco delle vostre case climatizzate. Cosa fareste se stasera tornaste a casa e non arrivasse acqua perché le pompe di sollevamento non sono alimentate da corrente elettrica? Oppure se la funivia/seggiovia che vi ha portato in alto, dove state osservando paesaggi mozzafiato, si bloccasse per mancanza di alimentazione? Oppure il treno che vi riporta in città o in vacanza si fermasse per un po'? Senza terrorizzarvi troppo, questo post non...

21 Agosto 2019

Le cinque ragioni che frenano gli investimenti stranieri nel turismo

scritto da

Pubblichiamo un post di Raffaello Zanini, fondatore del portale Planethotel.net. Laureato in urbanistica, assiste gli investitori del settore turistico alberghiero con studi di fattibilità, consulenza ai progettisti, selezione di opportunità –  Come previsto ad inizio d'anno, il 2019 non sarà un anno da ricordare per il turismo: molte le cause che hanno remato contro, in primis il tempo meteorologico, poi la Brexit, poi il rallentamento della Germania e del resto d'Europa, poi l'incertezza economica in Italia, e - ultimo ma non ultimo - la ripresa delle destinazioni mare nel Mediterraneo. Salvo il meteo, tutto il resto era...