Econopoly


Numeri idee progetti per il futuro

21 Settembre 2017

Le cause economiche dell’insicurezza informatica

scritto da

Pubblichiamo un post di Claudia Biancotti e Riccardo Cristadoro, Senior Economist e Senior Director del Dipartimento di Economia e Statistica della Banca d’Italia* - Secondo notizie di stampa, lo scorso giugno una multinazionale italiana ha fermato l’attività di tre stabilimenti per alcuni giorni a seguito di un attacco informatico; circa 650 dipendenti sono stati dispensati dal lavoro. È un evento che ci mostra quanto azioni perpetrate nel mondo virtuale possano avere conseguenze incisive sull’economia reale. L’attacco, sebbene in grado di compromettere i sistemi dell’impresa, non era sofisticato; al contrario, è tra...

20 Settembre 2017

L'incredibile ritorno sull'investimento dell'industria del terrorismo

scritto da

Il terrorismo crea prodotti, servizi, ha impiegati, servizi di comunicazione etc. Per quanto cinico possa sembrare, anche il terrorismo ha dei ritorni sull'investimento. Esiste una correlazione tra il ROI (ritorno sull'investimento o indice di redditività del capitale investito) del terrorismo e quello dell’industria della sicurezza/difesa. Evoluzione del terrorismo Si possono definire varie fasi di evoluzione del terrorismo. Il terrorismo ha come scopo provocare delle emozioni negative. Il contenuto che utilizza sono morti, feriti, distruzioni di beni pubblici o/e privati etc.. Il valore della morte è una variabile che può...

18 Settembre 2017

Se l'Italia non è un Paese per laureati e l’istruzione non è una priorità

scritto da

A pochi giorni dall’uscita del nuovo rapporto annuale dell’OCSE sullo stato dell’istruzione nei Paesi ad alto reddito (qui il focus sull’Italia), si riapre il dibattito sul sistema educativo italiano. Il report, infatti, insiste sui temi già evidenziati dal monitoraggio dell’Unione Europea sul raggiungimento degli obiettivi fissati dall’UE per il 2020 (qui l’analisi che Tortuga fece in merito su lavoce). In particolare, l’istituzione di Parigi sottolinea come i dati 2014 indichino che l’Italia “presenta una proporzione relativamente bassa di adulti in possesso di un titolo d’istruzione terziario, e prospettive...

15 Settembre 2017

Politiche attive e assegno di ricollocazione: le ragioni di un flop

scritto da

Nell'imminente autunno l’assegno di ricollocazione dovrebbe andare a regime, interessando una potenziale platea di circa mezzo milione di percettori di Naspi. Si tratta della prima vera misura di politica attiva, volta a favorire il ricollocamento del disoccupato nel mercato del lavoro, con l’ausilio di soggetti pubblici o privati. La sperimentazione però non ha prodotto i risultati sperati. Delle circa 29 mila persone scelte a caso tra le liste dei disoccupati, sembrerebbe che solo il 10% abbia scelto di usufruire dell’assegno. Ma quali sono le ragioni della bassa adesione? Maurizio Del Conte, presidente dell’Anpal,

13 Settembre 2017

Le giovani menti del Fintech e come uscire vivi dalla foresta delle regole

scritto da

Pubblichiamo un post di Gianluigi Guida, avvocato abilitato sia in Italia che negli Stati Uniti, specializzato (LLMs) in Global Business Law (University of Washington) ed in Information Technology Law (Stockholm University). E' consulente per startup e multinazionali - La tecnologia applicata alla finanza, o Fintech, attira sempre più l’attenzione di giovani menti, le quali spesso compensano la carenza di esperienza con idee geniali ed un forte entusiasmo. Tale entusiasmo, però, a volte viene smorzato o addirittura soffocato quando le giovani menti si scontrano con il muro delle norme giuridiche, spesso sconosciute fino a quel...

13 Settembre 2017

Gli 80 euro del governo sono stati un buon affare? Uno studio della Bce dice che...

scritto da

Non si parla più degli 80 euro che il governo ha elargito ad alcuni contribuenti nel 2014, e quindi è un ottimo momento per fare due conti e cercare di capire se questa misura, parecchio costosa, sia servita e, semmai, a cosa. Una buona occasione ci è fornita da uno studio pubblicato pochi giorni fa dalla Bce, “Household spending out of a tax rebate: Italian €80 tax bonus”. L’analisi ha provato a calcolare come sia stato utilizzato il bonus fiscale e soprattutto osservarne l’impatto macroeconomico. Lo studio parte ricordando che nel 2014 il governo, tentando di invertire l’andamento declinante della nostra economia,...

12 Settembre 2017

Cinque modi in cui il risk management può salvare vite umane dal nubifragio

scritto da

Rimbalzo delle responsabilità. Ecco cosa sta succedendo nel nostro Paese a seguito del maltempo che si è abbattuto su Livorno e che sta comportando forti disagi a Roma. Sicuramente dobbiamo tutti cogliere l’invito di Gentiloni a mettere da parte le polemiche, tuttavia, come ha sottolineato anche il Capo dello Stato, questo momento difficile impone serie riflessioni sul mondo politico. In particolare sugli effetti dei cambiamenti climatici e su come difendere efficacemente il nostro territorio. Le calamità naturali, secondo l’approccio condiviso in letteratura, sono catalogate come eventi “LFHI” (low frequency – high...

08 Settembre 2017

La Brexit vista da Oslo, Reykjavik e Vaduz: Londra e Bruxelles prendono appunti

scritto da

“Pensate che grande prospettiva. Un mercato unico senza barriere – visibili o invisibili – che garantisce accesso diretto e rapido al potere d'acquisto di oltre 300 milioni di persone tra le più ricche e prospere del mondo. Un mercato unico più grande del Giappone. Più grande degli Stati Uniti. A portata di mano. E con il tunnel della Manica pronto a garantivi un accesso diretto. Non è un sogno. Non è una visione. Non è un piano burocratico. È tutto semplicemente vero. Ed è solo a cinque anni di distanza da noi. Tuffi a Sørenga, Oslo[/caption] Lo spazio economico europeo (EEA), la cui intesa fu siglata a Porto il 2...

06 Settembre 2017

Lezione della crisi per le banche italiane: la necessità del dissenso intelligente

scritto da

In una lettera di Paolo Baffi a Luigi Spaventa del 1° dicembre 1983 (in Archivio Storico Banca d’Italia, Carte Baffi, Governatore Onorario, cart. 41, fasc. 8), l’ex governatore della Banca d’Italia – scrivendo della “malizia dei Sindona, dei Calvi e degli altri portatori di interessi loschi” – invoca il “clamore e il possibile effetto risanatore degli scandali”. Ebbene, sono passati oltre trent’anni e nel Belpaese si intravedono pochi miglioramenti. Se una banca si trova in difficoltà, si fa di tutto per coprire lo scandalo ed evitare di pensare a come evitare un futuro dissesto. La storia non è maestra di vita,...

04 Settembre 2017

Bitcoin, blockchain e un’ipotesi di criptovaluta di Stato, l’eEuro

scritto da

Pubblichiamo un post di Stefano Capaccioli, dottore commercialista e presidente Assob.it – Un post su Econopoly sui Certificati di Credito Fiscali (CCF) mi ha stimolato alcune ipotesi, nello spirito di questo spazio informatico. “I CCF (Certificati di Credito Fiscale) costituiscono una risposta e una soluzione a questi problemi. Si tratta di titoli che danno diritto al loro possessore di conseguire riduzioni di pagamenti altrimenti dovuti alla pubblica amministrazione del paese emittente, a qualsiasi titolo (tasse, imposte, contributi, sanzioni, ecc.). (...) Se non sono moneta legale, i CCF non sono peraltro neanche debito:...