Econopoly


Numeri idee progetti per il futuro

30 Novembre 2022

Europa e innovazione tecnologica, così ci giochiamo tutto con Usa e Cina

scritto da

Post* di Carlo Purassanta, vicepresidente esecutivo di ION Il futuro non ci aspetterà. L’innovazione avverrà, in accordo o meno con i valori in cui crediamo. Il progresso arriverà, sarà definito con o senza di noi. Allo stesso tempo, la partita è sempre aperta e ogni risultato è ancora possibile. Con sufficiente lucidità, determinazione e ambizione, ogni individuo, ogni azienda, ogni città, ogni nazione, ogni area geografica può partecipare alla costruzione di un mondo auspicabile. Tuttavia, è molto chiaro che, senza una massa critica significativa e senza una direzione chiara, sarà molto difficile, per le...

29 Novembre 2022

Rischi d’impresa, giocare d'anticipo è il vero salto culturale

scritto da

Post di Ottorino Capparelli, Responsabile Governance, Risk & Compliance Assiteca Consulting -  Con l’entrata in vigore del nuovo Codice della Crisi e dell’Insolvenza, il concetto di prevenzione della crisi ha assunto una maggiore centralità: un’azienda dovrebbe essere risanata prima che giunga al fallimento. Il nuovo Codice potrebbe così portare ad un ulteriore abbassamento delle stime riportate dall’Osservatorio Fallimenti, Procedure e Chiusura d’Impresa di Cerved secondo il quale, nel primo trimestre 2022, i fallimenti hanno registrato una contrazione pari al 21,6% sullo stesso periodo dell'anno precedente. Le procedure...

29 Novembre 2022

Frodi in azienda. E se i truffatori si fingono amministratore delegato?

scritto da

Post di Marta Bonati, Country Manager di Ebury Italia Le frodi che colpiscono i consumatori sono di solito quelle destinate a fare notizia. Ma le perdite per frode ai danni delle aziende sono in genere molto più consistenti, perché i truffatori sanno che le aziende sono un bersaglio particolarmente redditizio. Nonostante le misure di sicurezza siano in aumento, essi continueranno a cercare di sfruttare i punti deboli del sistema aziendale. I quattro metodi principali con cui un truffatore potrebbe colpire la vostra azienda sono: Frodi legate alla sottrazione del conto corrente (ATO) Come si può intuire dal nome, i...

28 Novembre 2022

Ecco le 10 cose che intossicano gli ambienti di lavoro

scritto da

Post a cura di Sarah America, Head of Customer Experience di Fluentify -  Smart working e flessibilità sono concetti lavorativi ormai superati e oggi parte del DNA stesso delle imprese: è quanto emerge dal Report Best Workplaces for Millennials 2022[1] condotto su un campionario di 16.453 collaboratori di aziende appartenenti alla generazione Millennials - persone nate tra il 1981 e il 1997 -  da Great Place to Work, società di consulenza organizzativa che analizza gli ambienti di lavoro. Non solo: meritocrazia, assenza di favoritismi, comportamenti etici da parte del management e possibilità di lavorare divertendosi in un...

28 Novembre 2022

La migrazione e il mercato del lavoro: gli errori da evitare

scritto da

Post di Mariano Carrella per Accademia Politica

È un dibattito recente e molto spesso riaperto quello riguardante la quantità ottimale dei flussi migratori. Sono effettivamente troppi i migranti che sbarcano in Italia? Abbiamo condizioni di mercato capaci di integrare tutti gli stranieri? Le attuali politiche migratorie sono inefficienti? Ci sono in effetti più migranti clandestini che regolari?

I numeri della migrazione sono in realtà peculiari e quasi inaspettati. Oggigiorno ci sono apparentemente meno migranti nel mondo non solo relativamente alla popolazione, ma anche rispetto ai numeri assoluti della storia. Come dimostrano...

25 Novembre 2022

Familiare su richiesta: ecco le qualità essenziali del caregiver

scritto da

Post di Arianna Brambilla, responsabile HR di UGO - Tra le nuove professioni emerge quella del familiare su richiesta, facile, veloce e digital con lo scopo di colmare il senso di solitudine e abbandono sociale, non solo di anziani e fragili. L’Italia è prima in Europa per l’old-age dependency ratio, ovvero il rapporto tra l’ammontare della popolazione di età uguale o superiore ai 65 anni e il numero di persone di età compresa tra i 15 e i 64 anni: 36,4% nel 2020 e in continuo aumento in questi anni. Con queste statistiche emerge che supportare le persone fragili è la strada per mantenere alto il benessere sociale e lo...

25 Novembre 2022

Mercati 2023, pronti per un nuovo decollo?

scritto da

Il 2022 si è rivelato un anno da dimenticare sui mercati e ha stabilito alcuni nuovi primati. Si è trattato infatti (perlomeno fino ad oggi) del peggior anno in assoluto per il portafoglio 60/40 (storico baluardo dell’investitore medio), mentre azioni e obbligazioni sono scese all’unisono, con una correlazione che non ha avuto precedenti nella storia.

Con un’inflazione che ha superato anche il 10% su base annua nell’Eurozona, le uniche asset class che sono riuscite a reggere con performance positive sono stati i titoli del settore energetico, le materie prime e il dollaro.

La buona notizia però è che sembra che gran parte...

24 Novembre 2022

Privacy e dati tra intelligence Usa e tutele Ue: la cura Biden non basta

scritto da

Post di Lisa da Re, Risk Security & Business Continuity Expert in BNPP Leasing Solutions e corsista EMBA Ticinensis Sono trascorsi ormai quattro anni dal 25 Maggio 2018, data dell’entrata in vigore del General Data Protection Regulation (GDPR), regolamento europeo definito per tutelare i dati personali dei cittadini europei. Un paio di anni prima gli Stati Uniti d’America avevano introdotto il Privacy Shield (“scudo della privacy”) per consentire lo scambio di dati personali fra UE e USA, certificando un trattamento in linea con quanto definito nel GDPR. Nel 2015, prima che il GDPR entrasse in vigore, Maximillian...

24 Novembre 2022

La Germania e la crisi: punti deboli, errori e i rischi per l'Europa

scritto da

Nella Germania di Weimar i cittadini si mettevano in fila per pane e minestra calda. I tedeschi erano un popolo sconfitto, esausto, umiliato dal trattato di pace brutale imposto dai vincitori; di fatto la Germania era il malato d’Europa. Qualche anno fa scrissi delle evidenti criticità della Germania: bilancia commerciale troppo esposta all’export, costo del lavoro/stipendi forzatamente ridotti, crescente numero di lavoratori poveri, qualità della vita della classe media in decrescita, elevato indebitamento privato e una crescente volontà nazionalista, espressa dagli elettori alle urne. Le recenti crisi generate dal Covid,...